Succede al Quadraro, VII municipio, dove l’acqua c’è in abbondanza

Angelo Tantaro - 25 giugno 2017

” L’acqua è un bene prezioso che va sempre tutelato”, dichiara la sindaca Raggi, e firma un’ordinanza contro lo spreco dell’acqua. Acea e vigili urbani faranno controlli per verificare il rispetto del provvedimento. Ma benedetta Virginia sono mesi che in via del Quadraro, a fianco al mercato civico, da un tombino esce acqua che scendendo per tutta la strada arriva sulla Tuscolana.

I cittadini si sono sfiancati a segnalare lo spreco. Non ricevendo riscontri si è pensato di coinvolgere quelli eletti al VII municipio del tuo stesso movimento,”daje fate qualcosa”… questo inverno l’acqua si congelava con il rischio di rompersi l’osso del collo davanti al passo carrabile,  “fate presto” gridavano i cittadini.

E’ cambiata la stagione, ora siamo a 32° e il rigagnolo è diventato piacevole, rinfresca persino l’asfalto. E che diamine!  Pensare che qualche consigliere eletto del movimento al governo cittadino abita quasi lì davanti! Sarebbe dovuto intervenire di sua iniziativa.  Un assessore che si definisce  sul suo blog “mammifero bipede” o, esaltato, “disegnatore meccanico prestato alla politica” addirittura risponde a dei cittadini che protestano “non sono l’ufficio reclami dell’amministrazione capitolina”.

Il popolo infuriato lo fa presente alla sua presidente che lo ha nominato, ma lei zitta, con lo sguardo nel vuoto, resta ammutolita. La sindaca (ignara?) preferisce firmare ordinanze sul risparmio dell’acqua anziché nel frattempo far riparare le perdite ed espellere la sua rappresentante dal VII Municipio insieme al suo nominato. Boh! Forse gli darà punteggio per aumentarsi il voto che si è data.  Sette e mezzo legittimo reale!


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti