Le poesie di Franco Ferrarotti a Gattomerlino Spazio

Giovedì 23 novembre alle ore 18 in Borgo Vittorio 95 a Roma verranno presentate le sue due ultime raccolte per Gattomerlino Editore
Carla Guidi - 13 novembre 2017

In Gattomerlino Spazio, un piccolo e qualificato salotto letterario in Borgo Vittorio 95 a Roma, testimone della vivacità organizzativa di Gattomerlino edizioni – www.gattomerlino.it, proseguirà il giovedì 23 novembre 2017 la presentazione degli ultimi libri di Franco Ferrarotti “poeta”, già ospitato in questa sua qualità, in un articolo pubblicato dal nostro giornale il 27 febbraio scorso. http://www.abitarearoma.net/franco-ferrarotti-un-padre-della-sociologia-crede-nella-poesia/

In questo incontro verranno presentati gli ultimi suoi due volumi di poesie – Ti contemplavo come un giorno a Paestum e La colazione del pellicano. Interverranno Elio Pecora, poeta e critico, Angela Ermes Cannizzaro, curatrice del sito di Franco Ferrarotti e Piera Mattei, scrittrice, editrice e curatrice dei volumi. L’Autore sarà presente e felice di rispondere alle domande dei presentatori e del pubblico.

A Franco Ferrarotti dobbiamo l’incipit delll’insegnamento sociologico in Italia a partire da quando a Roma, nel 1960, vinse la prima cattedra messa a concorso, mentre già nel 1951 aveva fondato, con l’amico Nicola Abbagnano, i Quaderni di Sociologia ai quali dette una continuità nel 1967, fondando la rivista di cui è ancora direttore: La critica sociologica.

Sarebbe molto lungo ed impossibile in questa sede, elencare i suoi meriti professionali, basti dire che, Professore emerito di Sociologia all’Università La Sapienza di Roma, ancora nel 2013 teneva lezioni alla New York University ed alla Sorbona di Parigi dove ha diretto la Maison des Sciences de l’Homme ma ha insegnato anche in America Latina, Russia, Giappone. Infine dal 1958 al 1963 è stato anche deputato (per il Movimento Comunità di Adriano Olivetti). Si è sempre occupato dei problemi del lavoro, della società industriale e postindustriale, dei temi del potere e della sua gestione, della marginalità urbana e sociale, delle credenze religiose, delle migrazioni, inoltre è stato insignito dei maggiori riconoscimenti, nazionali e internazionali, tra questi quello, insigne, dell’Accademia dei Lincei nel 2001. Ci piace inoltre ricordare che dal 1° aprile 1992 Franco Ferrarotti è stato invitato ad essere Socio Onorario dell’Associazione Nazionale Sociologi (ANS) mentre ne è stato nominato Presidente Onorario il 26 aprile 2016. Sottolineiamo infine il valore della sua indipendenza intellettuale che lo ha portato in particolare a pubblicare La concreta utopia di Adriano Olivetti (Editore EDB 2016) – I miei anni con Adriano Olivetti a Ivrea e dintorni, da New York a Matsuyama (EditoreSolfanelli 2016), infine Un popolo di frenetici informatissimi idioti (Edizioni Solfanelli, 2016) nel quale attacca il popolo di Google, Facebook, Twitter.

Il contatto con una persona come Franco Ferrarotti non è del tutto descrivibile. Egli ha infatti la capacità di catturare l’attenzione, non tanto con tecniche retoriche o di ipnosi gestuale, ma sempre trasmettendo informazioni inserisce, attraverso il suo stesso linguaggio corporeo, il colore delle emozioni, dirittura delle sensazioni, delle percezioni. Questa stessa sensibilità generosa ed evocativa attraversa le sue poesie che si trasmettono come per osmosi.

 

Ma l’indomani le mani contro la luce

tenue dell’alba s’intrecciavano.

Chiedevano

un supplemento di piacere.

E sul loro tremare errava

un senso di fragilità

l’anticipata tristezza

di solitarie sere

a venire

l’indomani…

 

La bambagia che l’aria del golfo

la mattina sospinge alla riva

sembra il bacio del mare alla terra

è del mare l’amara saliva.

 

Una nota interessante; Franco Ferrarotti, aveva già pubblicato con Gattomerlino edizioni nel 1951: Oltre l’Oceano (diario del suo primo viaggio transoceanico che, nel 1951, lo portò per la prima volta negli Stati Uniti) ma aveva nascosto la sua identità sotto la sigla Anonimo scienziato.

Piera Mattei, dal dicembre 2010 è responsabile e curatrice delle edizioni Gattomerlino, poeta e scrittrice, ha lavorato nell’ambito del giornalismo culturale e dello spettacolo, pubblicista per la pagina culturale di diverse testate, tra le quali per dieci anni, del quotidiano romano Paese sera. –

Gattomerlino Spazio – Borgo Vittorio 95 Roma – Giovedì 23 novembre, ore 18:00, appuntamento con la poesia di Franco Ferrarotti – http://www.gattomerlino.it/- gattomerlino@superstripes.net – INFO – 338.8423839.

 Carla Guidi

FOTO DI VALTER SAMBUCINI


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti