XXXII Concorso Letterario Nazionale di Poesia “Padre Raffaele Melis”

Il 3 giugno 2018 presso il Teatro S. Luca cerimonia di premiazione
Aldo Zaino - 5 giugno 2018

Il 3 giugno 2018 cerimonia di premiazione di un importante evento letterario nel V municipio di Roma Capitale tenutosi nel Teatro S Luca grazie all’ospitalità di Don Romano Parroco di S. Luca Evangelista al Prenestino. Centinai i poeti intervenuti chi per ritirare il premio, molti per congratularsi con gli amici premiati, altri per assistere semplicemente all’evento e ascoltare le poesie recitate dalla viva voce degli autori.

L’evento definito “Festa della Poesia” è stata organizzato dall’Associazione Culturale, “Padre Raffaele Melis” e dalla Congregazione degli oblati di Maria Vergine, su interessamento del poeta e presidente Domenico Di Lella.

Al tavolo della Presidenza erano presenti: il Dott. Mauro Caliste della Regione Lazio, Domenico di Lella Presidente dell’Associazione e Poeta e Scrittore, Getulio Baldazzi Presidente della Giuria, Prof. Rita Tolomeo Università “Sapienza di Roma”, Padre Ezio Bergamo Rettore degli o.m.v.

Alla cerimonia hanno collaborato le insegnanti Liberata Screnci, Corinna Lucarini e Rita Pietrantoni vedova del compianto Maurizio Pallotti con i figli Manuele e Francesco i quali sono stati importanti per il buon esito dell’evento, uno con il compito di moderatore e l’altro addetto alle immagini fotografiche.

La presenza di Don Romano Parroco di S Luca Evangelista ha dato una maggiore importanza all’evento.

Alle premiazioni hanno collaborato il Tenente Piscitelli della Guardia di Finanza, il Tenente Colonnello De Vito Comandante della Caserma di Roma Casilino.

Nelle due ore di programmazioni sono stati premiati tantissimi Autori, divisi in Sezioni dai Poeti di età scolastica, molti emozionati, per la prima volta in un palcoscenico così importante, fino ai poeti di maggiore esperienza.

Tutte le poesie brevi o lunghe hanno fatto presa sui presenti, molte sono riuscite a rievocare ricordi di vita vissuta.

Il Concorso Letterario Nazionale di Poesie “Padre Raffaele Mellisi” fu istituito nel 1986 per tenere vivo il ricordo di questo illustrissimo Sacerdote.

Raffaele Mellis nacque a Genoni, un piccolo paese agricolo della Sardegna il 15 marzo 1886, a 14 anni entrò nel Collegio – seminario dei Padri Obliati a Giaveno (Torino). Nei primi anni di sacerdozio fu impegnato nella direzione dei collegiali, dell’Istituto. Il 10 aprile fu ordinato sacerdote nella Basilica di San Giovanni in Laterano, nel 1915 fu chiamato alle armi come cappellano militare.

Nel 1936 Padre Raffaele Melis fu ordinato Parroco nella chiesa di Sant’Elena Imperatrice nel quartiere Prenestino-Casilino di Roma dove la sua attività pastorale tornò ad emergere, fino al giorno della morte avvenuta il 13 agosto 1943.

Quel giorno Padre Mellis incurante del massiccio bombardamento che imperversava sulla Città di Roma si  era affrettato a portare soccorsi ai passeggeri feriti sul trenino ferroviario che tuttora passa a due passi dalla chiesa di Sant’Elena. E proprio in quella circostanza un nuovo bombardamento si abbatté nella zona mietendo nuove vittime, fra le quali lo stesso Padre Raffaele Melis.

Fra le tante iniziative per ricordare l’eroico parroco nel 1986 fu istituito il “Premio Padre Melis” a perenne ricordo dell’eroico gesto del Padre Melis.

Anche con la 32ª edizione del Premio a lui intitolato si è voluto ricordare che la Carità, la Bellezza e la Virtù sono simbolo della divinità che è in noi. Messaggio accolto dalle centinai di persone sono arrivate nella Capitale per rendere vivo e attuale il ricordo di Padre Raffaele Melis.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti