Teatro Sala Uno: 25, 26 e 27 maggio 2018, tre spettacoli firmati TeatroSenzaTempo

In scena dal 25 al 27 maggio 2018 (ore 21, domenica pomeridiana ore 18.30)
di Bruno Cimino e Bruna Fiorentino - 21 maggio 2018

Teatro Sala Uno: 25, 26 e 27 maggio 2018, tre serate con i lavori accademici di TeatroSenzaTempo nel palcoscenico teatrale più suggestivo di Roma. Tre importanti rappresentazioni: Attorixcaso, La Tempesta e OrribilMente.

AttorixcasoVenerdì 25 maggio in scena:  ATTORIXCASO, una commedia brillante scritta da Riccardo Filippi e diretta da Antonio Nobili e Alessio Chiodini, con Alessio Chiodini, Davide Fasano, Andrea De Luca, Valerio Villa, Virginia Menendez, Greta Polinori, Chicco Sciacco.
Tra ricordi e nostalgie di due generazioni a confronto e un legame, quello tra nonno-nipote, che disegna il futuro sulla base dei sogni: assisteremo ad una commedia che porta il pubblico a saltare dalla sedia.
“Attori x caso” ripercorre le memorie di un attrezzista diventato improvvisamente l’unico in grado di salvare uno spettacolo dalla disgrazia. Trovatosi improvvisamente a sostituire un attore non in grado di salire sul palco, l’attrezzista prova ad intrattenere il pubblico, tra i ricordi legati all’amato nonno e personaggi improbabili. Una commedia originale, leggera, nata dalla scrittura di scena e dal talento di Alessio Chiodini, affiancato da attori altrettanto efficaci che faranno vivere al pubblico, tra emozioni e sorrisi, momenti di incredibile tenerezza.

La TempestaSeguirà, sabato 26 maggio, LA TEMPESTA – via la plastica dal mare e dalla terra. Celebre opera di William Shakespeare riadattata e diretta da Anna Maria Achilli, con Valerio Villa, Silvia Magazzù, Marco Maradei, Virginia Risso, Davide Fasano, Giulia Capuzzimato, Andrea De Luca, Antonella Nobile, Chicco Sciacco, Mariaenrica Recchia, Jessica Di Bernardi, Aldo Sorrentino, Andrea Palmieri, Federico Fiordigigli.
Il mare, la terra, l’aria, sono gli elementi naturali che alimentano la vita e l’uomo ha il dovere di tutelarli al meglio, per la sopravvivenza del pianeta: una richiesta che nasce dal desiderio di salvaguardare il nostro pianeta dalle forme di inquinamento più comuni.
Viviamo una realtà colma di contraddizioni; siamo spinti a credere che la nostra “evoluzione” debba essere legata inevitabilmente al consumo sfrenato di ogni genere di bene, non considerando affatto il valore e il rispetto per il “bene comune”.
Questo adattamento de “La Tempesta” nasce in un momento d’urgenza globale, in un periodo storico in cui la società spinge l’uomo a divorare la vita velocemente, adottando comportamenti nocivi nei confronti di se stesso, dell’ambiente e della natura.
I naufraghi, così come gli spettatori, saranno invitati a riflettere sull’amore e il rispetto dell’uomo, per l’uomo e per l’universo intero.

OrribilMente

Conclude, domenica 27 maggio, ORRIBILMENTE. Il male nelle sue origini, le credenze, gli impulsi umani. Scritta e diretta da Antonio Nobili con Federico Fiordigigli, Aldo Sorrentino, Davide Fasano, Mariaenrica Recchia, Gabriella Adesso, Simone Carrozzo, Giulia Capuzzimato (diretti da Matteo Maria Dragoni, Davide Fasano e Alessandra Bettoni), Rita Lo Nardo, Angela Bulzomì, Cinzia Greco (dirette da Mariella Rotondaro, Ilaria Sequino, Chiara Alivernini), Virginia Risso, Sara Morassut, Stefano Di Giulio, Gabriele Olivi (diretti da Francesca Romana Ciucci, Andrea De Luca, Gabriele Olivi).
Dalla domanda: “Se è vero che crediamo di vivere in un mondo protetto dalla volontà di Dio, perché mai dovrebbe esistere il male?” nasce lo Spettacolo “ORRIBILMENTE” che racconta dello psichiatra Alexander Minos il quale lavora  presso un carcere psichiatrico di massima sicurezza.
Ogni giorno tra le fiamme della follia mentale ascolta, giudica e manda profili alle strutture giudiziarie competenti. Ogni giorno si confronta con una scienza che non cura, allevia, allontana, ma non guarisce.
Una lotta la sua con le radici del problema a cui cerca di trovare soluzione.

Teatro Sala Uno, piazza di Porta San Giovanni 10 (ore 21, domenica pomeridiana ore 18.30). INFO e PRENOTAZIONI: Cel. 3478213870 / 3664538808

Bruno Cimino e Bruna Fiorentino


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti