Il significato della Giornata internazionale della IA, camicia tradizionale romena

Per conoscere cosa rappresenta e come questa festa è stata introdotta a Roma abbiamo incontrato Bianca Maria Vasile
Federico Carabetta - 29 giugno 2018

Lgiornata internazionale della IAa giornata internazionale della IA, camicia tradizionale romena, è stata celebrata domenica 24 giugno 2018, presso l’Accademia di Romania a Roma.

Per far comprendere ai nostri lettori italiani che cosa rappresenta questa festa e che cosa è la “IA”  ci siamo rivolti a Bianca Maria Vasile che ci ha così ragguagliato:

“La giornata internazionale della IA, camicia tradizionale romena, viene celebrata fin dal 2013 quando la comunità online ‘La Blouse Roumaine’ ha proposto che il 24 giugno di ogni anno si festeggiasse la IA in quanto non è da considerarsi un colorito e fantasioso capo d’abbigliamento, bensì un simbolo secolare che ha contraddistinto un popolo  e continua tuttora  a farlo.

È stato così che abbiamo fatta nostra la bella iniziativa e, insieme ai ragazzi della Lega degli Studenti Romeni all’Estero, abbiamo deciso di portare quell’evento a Roma nel rispetto dello stesso spirito originario. Ed essendo giovani integrati in Italia – ma con un pezzo di cuore ancora nel paese in cui ci aspettano i nostri nonni – non solo abbiamo riesumato le camicie tradizionali delle nostre nonne e le abbiamo re-indossate ma, accanto alle IE tramandateci, abbiamo ottenuto rielaborazioni contemporanee infine, tutte insieme, le abbiamo presentate all’Accademia di Romania a Roma, in una sfilata fashion tra lo stupore dei numerosi intervenuti, che un capo tanto antico fosse oggi così versatile.

giornata internazionale della IAOgni anno quindi, riproponiamo la nostra sfilata di “IE”, ogni volta arricchita di nuovi modelli e ornamenti che desta ammirazione come le ambientazioni nelle fiabe e il racconto della sua storia. A sostenere questa nostra iniziativa è sempre l’Accademia di Romania a Roma  e l’Ambasciata di Romania in Italia.  Cosicché l’evento è diventato una tendenza fin dalla prima edizione alla quale hanno partecipato numerosissimi connazionali ed anche italiani.

La camicia tradizionale romena – conclude Bianca Maria Vasile – non è solo un indumento, ma anche un simbolo d’ispirazione che accomuna da anni il dialogo italo-romeno. Questo è il risultato della nostra ricerca, uno studio che ha unito noi studenti ed anche tantissimi altri collaboratori”.

Bianca Maria Vasile è una delle ideatrici dell’introduzione e della celebrazione della Giornatainternazionale della IA  a Roma. È altresì figura emblematica di giovane romena che ha studiato con profitto a Roma dove si è brillantemente laureata. Bianca Maria, al di fuori dello studio, è impegnata tra l’altro e da anni ad animare con la sua bella voce di soprano la compagnia corale Arpeggio & Roua, quella che abbiamo battezzato compagnia di araldi e menestrelli perché hanno portato nelle più importanti occasioni – a Roma e in Italia – il godimento di brani dei più suggestivi della musica tradizionale romena da noi completamente sconosciuti.

Federico Carabetta


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti