Salute, Figliomeni-Santori (FDI): Roma diventi capitale cardioprotetta

Redazione - 30 novembre 2017

“Si è svolta il 29 novembre 2017 presso la Sala del Carroccio in Campidoglio, la conferenza stampa per illustrare la proposta di delibera di iniziativa consiliare per una maggiore diffusione dei defibrillatori e della formazione all’uso del DAE con personale abilitato in vari settori della vita cittadina, predisposta dal nostro gruppo di Fratelli d’Italia in Campidoglio, di cui sono primo firmatario, affinché Roma Capitale non resti indietro rispetto ad altre città”.
E’ quanto dichiara in una nota Francesco Figliomeni, consigliere capitolino di Fratelli d’Italia e primo firmatario della proposta.

“L’aspetto a cui miriamo è di trasformare il territorio capitolino in “Comune Cardio-protetto”, attraverso il posizionamento dei defibrillatori in quanti più luoghi possibili, dagli uffici comunali alle scuole, dagli impianti sportivi ai musei, tramite la formazione apposita di personale non medico”. “C’è ancora molto da fare dopo la Legge Monteleone, n. 120 del 2001, che ha consentito una straordinaria rivoluzione in merito all’utilizzo del Dae in ambiente extra ospedaliero anche al personale non sanitario a cui va aggiunta l’introduzione di un mio emendamento che ha portato all’approvazione dell’art. 6 della legge regionale n. 9 del 14 agosto 2017, con una serie di norme che promuovono la diffusione dell’insegnamento delle tecniche di disostruzione pediatrica e della rianimazione cardiopolmonare” – afferma nella stessa nota Fabrizio Santori, consigliere regionale del Lazio di Fratelli d’Italia. “Chiediamo di mappare i defibrillatori presenti sul territorio – concludono i consiglierei Fdi – usufruendo della formazione gratuitamente o a costi molto contenuti, in modo da far diminuire il numero di decessi per arresto cardiaco che annualmente conta circa 60.000 vittime. Ringraziamo ancora i relatori quali il Senatore Antonino Monteleone, la consigliera della Lista per Giorgia Rachele Mussolini, la Prof.ssa Leda Galiuto Dirigente cardiologia riabilitativa Policlinico Gemelli, il Prof. Pierluigi Mattironi Responsabile polo formativo A.R.E.S. e il Prof. Francesco D’Agostino già responsabile cardiologia territoriale Asl Rm B”.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti