La XIII edizione di Romics

Aurora Fatano - 4 aprile 2018

Anche quest’anno il tanto atteso appuntamento per la Fiera del Fumetto è arrivato.
Dal 5 all’8 aprile 2018, la Fiera di Roma, ospiterà il grande evento del Romics.
Fotografi, famiglie con bambini di tutte le età, amanti dei fumetti e videogames, collezionisti, artisti e cosplayers si daranno appuntamento per celebrare questo evento in un’ondata di allegria e colori.

Il programma dell’evento è come ogni anno sempre più ricco: si terranno oltre 100 diversi appuntamenti!

Una novità tra tutti è il “Comix city”, una zona della fiera dedicata alle anteprime di film, premiazioni di contest e soprattutto gli incontri con gli autori più rilevanti nel mondo del fumetto.

Il sabato sarà la giornata dedicata alle donne, con l’organizzazione “Donne che disegnano donne e non solo principesse” si offrirà a tutti gli spettatori una mostra dove saranno presenti le migliori fumettiste italiane (tra cui Federica Messina di Ostia) ed internazionali.

Uno spazio sarà dedicato anche agli “artisti della voce”, con l’evento “Gran galà del doppiaggio”, dove si potranno incontrare alcuni dei migliori doppiatori Italiani.

Questa edizione ospiterà anche la celebre Cristina D’Avena, che con la sua frizzante energia ha dato voce alle migliori colonne sonore dei cartoni animati in Italia.

Sarà possibile anche incontrare l’attore Martin Freeman, presente sul grande schermo col recente film Ghost Stories.

Infine, per gli appassionati dei manga e dei cartoni animati giapponesi, non possiamo non citare la tanto attesa presenza di Tsukasa Hojo, autore di Occhi di gatto!

La domenica invece sarà il giorno più rilevante per gli spettacoli organizzati, primo tra tutti l’evento che raduna i più grandi cosplayers italiani, pronti a competere sul maestoso palco del Comics per la tanto attesa gara Cosplay, dove sarà possibile ammirare il duro lavoro e l’impegno misto alla creatività innata per la creazione degli abiti dei personaggi.

Non ci rimane che attendere con gioia l’arrivo dell’evento che rappresenta per moltissimi Cosplayers il punto di arrivo di un’altra loro creazione: la maggior parte degli abiti che indosseranno infatti, saranno stati creati da loro stessi, con tessuti, materiali di tutti i tipi, e tanti mesi di lavoro e notti insonni trascorse tra cucito e assemblaggio di armature.

La passione è la parola che fa da padrona a questi artisti, che molto spesso sono ragazzi giovani, (anche maschi!) e che li porta a cimentarsi nel cucito. È inevitabile non potersi emozionare e rimanere incantanti difronte a maestosi e fluttuanti abiti di principesse, o imponenti guerrieri, pronti a farsi immortalare negli scatti dei numerosi fotografi presenti nella fiera.
Ogni anno cresce sempre di più questo fenomeno, e l’Italia è ben lieta di divulgare quest’arte! Allora che aspettiamo, l’appuntamento è tra soli sei giorni!

Per tutte le altre info Romics.it


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti