Romano 38enne tenta truffa nei confronti di un anziano. La polizia lo arresta

Redazione - 10 giugno 2018

Stavano percorrendo viale Jonio con la loro autovettura quando una coppia di anziani coniugi,  improvvisamente, hanno udito uno strano rumore sulla carrozzeria del veicolo.

Subito dopo si sono visti sorpassare da un autovettura che si è posizionata davanti alla loro bloccandola. All’interno di questa, un uomo, una donna ed un ragazzo seduto sul sedile posteriore.

I due conducenti sono così scesi dalle autovetture. L’anziano signore si è trovato davanti un uomo molto corpulento, che ha iniziato ad aggredirlo verbalmente accusandolo del danno presente sulla parte posteriore del suo veicolo. Poi, con la scusa di voler evitare di presentare denunce alle rispettive assicurazioni, ha continuato chiedendogli 300 euro in contanti quale risarcimento.

A quel punto la moglie dell’anziano, spaventata da eventuali ripercussioni,  è scesa dal  veicolo con il denaro richiesto e con violenza se l’è visto strappare di mano.

Alla fermata del bus, non lontano da loro, un agente della Polizia di Stato del Reparto Volanti che, libero dal servizio, ha notato tutta la scena ed è immediatamente intervenuto bloccando il malvivente.

Richiesto ausilio tramite la sala operativa, sul posto è intervenuta una pattuglia del commissariato Fidene Serpentara che ha accompagnato il malvivente, identificato per B.L., romano di 38 anni, negli uffici di polizia dove è stato arrestato per rapina.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti