Roghi tossici, Figliomeni (FDI) – Rollero (FI); ” Situazione oltre limite, avviata interrogazione”

Redazione - 15 giugno 2018

“Abbiamo presentato l’ennesima interrogazione al fine di combattere i roghi tossici, auspicando un controllo maggiore da parte di questa Amministrazione taciturna da sempre alle reali problematiche dei romani che quotidianamente vivono sulla propria pelle. Chiediamo l’applicazione delle norme penali sulla Terra dei Fuochi, poiché ad oggi Roma continua da mesi a bruciare come ai tempi di Nerone. Numerosi i quadranti presi di mira come Magliana, La Barbuta, Tor Sapienza, Monte Mario, Ponte di Nona, i romani cosa devono fare per respirare un’aria decente nella propria città? Tutti i roghi tra l’altro puntualmente prendono vita all’interno o nei pressi di strutture abitate da rom. Sappiamo che si tratta in buona parte dei casi di fumo nero e denso che brucia materiali come rifiuti e altri rottami non meglio precisati che sprigionano sostanze tossiche e odori nauseadondi. Nei pressi di queste strutture spesso si accumulano i rifiuti selezionati dopo il rovistaggio dei cassonetti e sappiamo anche che la criminalità nostrana delega questo lavoro di smaltimento illegale di rifiuti a molti nomadi. Ma in tutto questo bisogna ricordare che i romani non ne possono più”.

Così in una nota congiunta il consigliere comunale di Fratelli d’Italia Francesco Figliomeni e il Presidente del club delle libertà per le politiche sociali e sicurezza Marco Rollero di Forza Italia.

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti