Rifiuti. Pelonzi (PD):”M5S e Raggi negano emergenza ma con bugie e incompetenza non si governa Roma”

Redazione - 8 gennaio 2018

Giulio Pelonzi

“Le bugie di Raggi e Montanari hanno le gambe corte. Dopo il tritovagliatore messo in funzione ad Ostia una lettera dell’AMA del 7 dicembre 2017 conferma la richiesta alla regione Emilia Romagna di trasferire lì parte dei rifiuti indifferenziati di Roma. Il M5S e la giunta Raggi sbugiardati  non sembrano però appagati  dei pasticci e dell’emergenza prodotta e  cercano  di nascondere   anche l’evidenza  del pericolo rifiuti in cui è piombata la capitale. Come bambini beccati con le dita nella marmellata tentano un assurdo scaricabarile di responsabilità  e inaugurano un improvvisato puzzle regionale sul possibile trasferimento della monnezza di Roma. La triste realtà è che in quasi due anni, dopo aver cambiato 4 volte il management di AMA , la situazione della differenziata a Roma è quella raggiunta dalla giunta di centrosinistra, con tendenza al ribasso, e l’impiantistica della capitale è al palo. Ironia della sorte a smentire  le bugie dei grillini anche l’accordo del novembre 2016 che ha dato il via libera alla società tedesca Enki per lo smaltimento di 160 mila tonnellate di rifiuti indifferenziati all’anno (al prezzo di 138 euro a tonnellata) per 4 anni. Rifiuti che servono a fornire energia elettrica a 170mila abitazioni, in Austria. Mentre Roma con la giunta Raggi avvia alla transumanza  in Italia e all’estero migliaia di tonnellate di rifiuti, qualcuno con la monnezza dei romani  fa affari mentre la capitale resta purtroppo sommersa da rifiuti che tracimano dai cassonetti.  Incompetenza, reticenze e bugie denotano l’assenza di un  programma di governo dei cinque stelle a Roma.

Lo dichiara in una nota il consigliere capitolino PD Giulio Pelonzi


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti