Primo corteo di protesta a Ponte di Nona

Il 17 marzo oltre 600 persone hanno partecipato alla manifestazione per richiedere viabilità e vivibilità
di Roberta Marchetti - 19 marzo 2007

Si è svolta sabato 17 marzo, a Ponte di Nona, la manifestazione indetta dal Comitato di quartiere e dall’Assopontedinona a seguito dell’indifferenza della Pubblica Amministrazione in merito alle problematiche del quartiere come viabilità e sicurezza.
Il corteo, composto da più di 600 persone, è partito alle ore 10:00 circa da piazza Muggia fino ad arrivare, scortato dalle forze di polizia, sulla via Collatina bloccandola per qualche minuto. “Questo è quello che accade tutte le mattine” è stato il commento al traffico che si è venuto a creare sulla discussissima via al momento del passaggio dei manifestanti.

Cori, slogan, striscioni, tutti con le stesse richieste: più sicurezza e più servizi per questo quartiere privo, persino, di una farmacia, di un ufficio postale e di una centrale di polizia.
“Scendete!” è questo ciò che grida il corteo quando riprende a sfilare per le vie del quartiere; un grido rivolto a quella parte del quartiere che resta indifferente credendo che la sua voce si dissolverebbe in un inutile silenzio.
Bambini, giovani, anziani, famiglie intere hanno partecipato alla manifestazione urlando il loro disagio.

Il presidente del Comitato di quartiere, Massimo Mancuso, si dice abbastanza soddisfatto della riuscita dell’evento: ”Poteva esserci più gente ma ci accontentiamo visto che questa sarà la prima di una lunga serie di manifestazioni. Il problema principale che vogliamo venga risolto è il traffico e ciò che ci spaventa di più è la certezza che con l’apertura del nuovo centro commerciale Roma Est la situazione peggiorerà. La via Collatina non è una strada, è un sentiero, è una vergogna. La gente è prigioniera del proprio quartiere”.

Termina così, tra la soddisfazione generale, la prima manifestazione dei pontenonini che promette non essere l’ultima.

Per info: Segreteria CdQ – 3388686574
——————————————————————–

L’ordine del giorno votato il 28 febbraio dall’VIII municipio, per richiedere il rinvio a tempo indeterminato dell’apertura del Centro Commerciale tra Ponte di Nona e Lunghezza.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti