Movida romana, controlli dei carabinieri su abusivismo e degrado

Durante l'operazione di controllo messa in atto dai Carabinieri, sono stati arrestati 2 uomini di nazionalità straniera e 3 denunciati
Marco Rollero - 15 febbraio 2018

Un’intensa attività di controllo nel cuore della Movida della Capitale, messa in atto dai carabinieri della Compagnia Centro, ha portato all’arresto di 2 persone, alla denuncia a piede libero di altre 3, al sequestro di dosi di droga e di coltelli.

Il servizio, a cui hanno partecipato decine di militari dei Comandi di piazza Venezia, delle Stazioni Quirinale e Aventino, dell’8° Reggimento “Lazio” e del Nas, ha permesso di scandagliare a fondo le zone maggiormente frequentate da persone in cerca di divertimento.
Nel corso delle operazioni, un cittadino egiziano di 38 anni e un tunisino di 25 anni, entrambi con precedenti, sono stati arrestati con l’accusa di rapina.
I due, insieme ad un complice che è riuscito a darsi alla fuga, hanno accerchiato un 28enne in via di Monte Testaccio, derubandolo del telefono cellulare dopo averlo ripetutamente spintonato.

L’egiziano, durante le perquisizioni, è stato trovato anche in possesso di 3 grammi di cocaina e 2 grammi di hashish, motivo per cui è stato anche denunciato a piede libero per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Mentre un marocchino di 27 anni, senza fissa dimora e con precedenti, è stato denunciato a piede libero: è stato sorpreso in via Palestro in possesso di 10 grammi di hashish già suddivisi in dosi.

L’egiziano e il tunisino invece, entrambi senza fissa dimora e con precedenti, sono stati controllati e sorpresi in possesso di due coltelli a serramanico di genere proibito.

Sempre durante i controlli, al titolare di un ristorante di Largo dei Chiavari è stata contestata l’omessa applicazione delle procedure di autocontrollo sulla sicurezza alimentare. Dovrà pagare una sanzione di 2.000 euro.

Marco Rollero


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti