Monitoraggio dell’impianto fognario di Colli Aniene: iniziati i lavori

Rosa Valle - 11 maggio 2018

Monitoraggio dell'impianto fognario di Colli AnieneLa mattina di mercoledì 9 maggio 2018 una squadra di tecnici di ACEA ATO 2 ha iniziato il monitoraggio dell’impianto fognario di Colli Aniene, come concordato nell’incontro del 13 aprile con la Commissione capitolina Lavori Pubblici.

Un robottino dotato di telecamera è stato immesso nella condotta per visionarne lo stato e, con questi elementi, produrre una relazione che, se necessario, porterà ai lavori per rimuovere fanghi e radici.

L’operazione durerà alcuni giorni e diversi altri dovranno trascorrere prima di ottenere dei risultati tangili, ma questo intervento deve essere considerato un primo elemento positivo visto che, dopo alcuni decenni, si sta finalmente operando per sistemare i disagi causati al territorio dal mal funzionamento delle fognature.

La nuova cabina elettrica di via Orano attesa per quest’autunno

Nel frattempo si procede anche con il progetto di ARETI per portare in superficie la cabina elettrica di via Efisio Orano; quella che, a causa dei continui allagamenti e interruzioni di corrente, ha portato tanti disservizi all’abitato compreso tra via Calosso e via Guardati. I fondi per i lavori sono stati già approntati e si sta operando per risolvere alcuni problemi burocratici.

Se tutto procederà nel verso giusto, la nuova cabina elettrica potrebbe essere già in funzione nel prossimo mese di ottobre, con un anticipo di circa due mesi sull’obiettivo dichiarato e prima delle piogge invernali.

Tutto tace invece per tombini e caditoie

Nessuna novità invece in merito alla sistemazione di caditoie e tombini, di competenza dell’Ufficio Tecnico del IV Municipio.

Ancora in questi giorni si è verificato l’allagamento di viale Sacco e Vanzetti, con l’acqua che aveva invaso gran parte della carreggiata, e quello ormai consueto di via Ruini all’angolo di via Guardati. Basta farsi un giro del quartiere per vedere tombini e caditoie completamenti ostruiti da fanghi, foglie (che l’Ama non raccoglie) e rifiuti vari.

Riuscirà un giorno il IV Municipio a fornire i servizi di cui ha bisogno il territorio?

Antonio Barcella


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti