“Mamma ho finito le Medie!” Progetto-guida per l’orientamento scolastico dei ragazzi

L’evento si è svolto il 2 e il 5 dicembre presso la Casa della Cultura ed il 4 dicembre presso il Teatro Biblioteca Quarticciolo
Redazione - 6 dicembre 2017

“Mamma ho finito le Medie!” un progetto- guida per l’orientamento scolastico dei ragazzi.

Ieri 5 dicembre 2017 si è conclusa la terza tappa dedicata alla manifestazione “Mamma ho finito le Medie!“ promossa dall’Assessorato alle Politiche Educative e Scolastiche e dalla Commissione Scuola del Municipio Roma V, organizzata e realizzata in collaborazione con il Servizio Informagiovani di Roma Capitale.

L’evento, svoltosi il 2 e il 5 dicembre presso la Casa della Cultura sita in Villa De Sanctis ed il 4 dicembre presso il Teatro Biblioteca Quarticciolo, ha visto come protagonisti tantissimi studenti dell’ultimo anno delle Scuole Medie confrontarsi con ben oltre venti Istituti Superiori di II°, i quali hanno fornito una consulenza gratuita sull’offerta formativa rispondendo prontamente alle curiosità dei ragazzi ed indirizzandoli verso percorsi scolastici più idonei in base ai loro interessi ed abilità.

L’obiettivo della manifestazione è stato quello di offrire agli studenti un momento tutto per loro dedicato all’informazione e all’orientamento, attraverso una panoramica completa delle proposte didattiche ed educative, al fine di aiutare i giovanissimi alunni a vivere ed affrontare con serenità e consapevolezza la scelta della Scuola Superiore per il successivo ciclo di studi.

Il successo e l’entusiasmo riscontrato in questi giorni per l’iniziativa è stata la dimostrazione del bisogno che hanno i ragazzi di essere indirizzati e supportati in una decisione così importante come quella della scelta del proprio percorso di studi, soprattutto perché avviene in una fase di crescita delicata come quella adolescenziale per cui la conoscenza e l’approfondimento dei servizi scolastici presenti sul territorio diventano dei canali importanti, sia per la costruzione di un percorso individuale sia per evitare che un insuccesso scolastico diventi una delle tante cause che portano alla dispersione scolastica.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti