Le attività per il Giorno del Ricordo a Roma

Tanti gli appuntamenti per diffondere la conoscenza delle vicende e delle storie legate all’esodo degli italiani d’Istria e Dalmazia
Redazione - 9 febbraio 2018

Roma celebra il Giorno del Ricordo, sabato 10 febbraio, in onore e per non dimenticare i martiri delle foibe e coloro che furono costretti a lasciare l’Istria e la Dalmazia.

Nella mattina di sabato è deposta una corona all’Altare della Patria e, alle 16,30 alla Casa del Ricordo prende vita l’iniziativa Il Giorno del Ricordo – Il seme della memoria. La tragedia dell’esodo giuliano-dalmata raccontata dai testimoni e dalle immagini d’epoca.

Martedì 13 febbraio nella Sala Protomoteca del Campidoglio, alle 9,30, la cerimonia per la celebrazione del Giorno del Ricordo dei Martiri delle Foibe Istriane e dell’Esodo delle popolazioni giuliano-dalmate alla presenza della sindaca di Roma Virginia Raggi, del vicesindaco Luca Bergamo e dell’assessora alla Persona, Scuola e Comunità solidale Laura Baldassarre. Intervengono tra gli altri il presidente della Società di Studi Fiumani Giovanni Stelli, Giuseppe Parlato, e Donatella Schurzel, presidente dell’Anvgd, l’Associazione nazionale Venezia Giulia e Dalmazia, di Roma. Durante l’evento si proietta il filmato dell’Istituto Luce sugli esuli di Pola.

Le attività, partite il 1° febbraio alla Casa del Ricordo con la presentazione del libro di racconti Storie di donne dimenticate. Racconti dalle foibe di Giuseppina Mellace, proseguono fino al 21 febbraio. Diversi gli appuntamenti nelle Biblioteche di Roma, a cominciare dalla Biblioteca Casa Del Parco in via della Pineta Sacchetti, dove è stato proiettato La città dolente di Mario Bonnard. Lunedì 12 invece alla Biblioteca Franco Basaglia in via Federico Borromeo, alle 16, la conferenza Il Giorno del Ricordo: non dimentichiamo le foibe, organizzata dall’Istituzione Sistema Biblioteche Centri Culturali – Roma Capitale e Gianni Giannini, con l’Istituto Professionale Luigi Einaudi.

Vedi anche

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti