La solidarietà corre per le strade della Capitale con la Maratona di Roma

L’evento del 2 aprile, oltre a portare migliaia di atleti e sujpporter, li sensibilizza sui temi sociali
Aldo Zaino    - 28 marzo 2017

La 23ª Acea Maratona di Roma in programma domenica 2 aprile 2017, e per la quale sono attese 100.000 partecipanti tra la gara agonistica e la stracittadina Fun Run di 4 chilometri, farà scendere in campo e proimuoverà temi sociali e la solidarietà.

Da un decennio la Maratona ha attivato un programma di raccolta fondi grazie al quale sono stati raccolti e destinati in beneficenza centinaia di migliaia di euro.

Anche quest’anno, grazie alla partnership con retedeldono.it, il primo portale italiano di network fundraising, attraverso il Charity Program si sosterranno decine di associazioni no profit. I runner solidali, ossia coloro che corrono la maratona per una causa, hanno già raccolto quasi 70.000 euro.

Tra questi ci sono anche Leonardo Cenci, 44enne di Perugia al quale è stato diagnosticato un adenocarcinoma al polmone al quarto stadio con metastasi, che correrà insieme al presidente del Coni Giovanni Malagò, come accadde nel 2016, per raccogliere fondi per la sua associazione “Avanti Tutta”. E Maurizio Romeo, 41enne di Genova che, dopo aver sconfitto un tumore del sangue, correrà per il secondo anno a Roma raccogliendo fondi da destinare all’Associazione Giacomo Sintini.

Per ciò che concerne invece le associazioni che hanno puntato sulla Fun Run, da quest’anno arricchitasi del prezioso impegno dei Centri di Servizio per il Volontariato del Lazio CESV e SPES, la quota raccolta ha superato i 30.000 euro.

La solidarietà non passa solo per la raccolta fondi, ma anche attraverso la partecipazione di atleti e atlete straordinari.

E’ il caso, tra gli altri, dei runner che hanno aderito al progetto “Insieme per realizzare un sogno”, promosso dall’Asd Inix Sport e l’Unitalsi, che affronteranno i 42 chilometri spingendo carrozzine con persone disabili, regalandogli così il sogno di “correre” la maratona. E dei 30 ragazzi autistici del Progetto Filippide, che saranno impegnati chi in una speciale staffetta sulla maratona, chi nella Fun Run.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti