La piscina di Monte Mario

L'annuncio della Sindaca ed il rammarico di Cecera e Montanari
Redazione - 19 luglio 2018

“Dopo anni e anni di degrado restituiremo ai cittadini un impianto sportivo abbandonato. E il quartiere di Monte Mario riavrà di nuovo la sua piscina.

L’impianto natatorio del XIV Municipio – dichiara il 19 luglio la sindaca Raggi – è stata una delle prime battaglie che abbiamo portato avanti: finalmente abbiamo sbloccato la situazione tramite la pubblicazione della procedura aperta per l’affidamento in concessione del servizio di gestione dell’impianto.
Questo risultato è un traguardo non solo per il quartiere ma per tutti i cittadini.

Già nel 2016 sull’impianto erano stati eseguiti dei lavori grazie allo stanziamento di fondi pubblici: atti vandalici, furti ed incursioni ne hanno determinato l’impossibilità alla messa in uso.
Ora finalmente si potrà restituire questa struttura alla città: attraverso il bando gli attori interessati potranno farsi avanti e proporre la propria candidatura.

Alla gara sono ammessi gli operatori economici, nonché le Società ed Associazioni Sportive Dilettantistiche affiliate a Federazioni, Enti o Discipline riconosciute dal CONI, enti di Promozione Sportiva, Discipline Sportive Associate e Federazioni sportive nazionali riconosciute dal CONI”.

Qui il link al bando

Il rammarico dell’opposizione

L’ex consigliere municipale Andrea Montanari ha commentato così il post della Sindaca: “avete impiegato 2 anni per fare un bando, ma quale abbandonata. La piscina era già finita. Potete incantare giusto chi non sa le cose”.

Il consigliere municipale Alessio Cecera ha così dichiarato: “Neanche una parola su chi ultimò, dopo circa 20 anni di abbandono, i lavori di ristrutturazione della piscina di via Taverna nel 2016 (giunta Marino e Barletta).
Giusto il tempo di andare alle elezioni e consegnare i lavori fatti alla Raggi.
Che oggi si vanta dell’opera dopo aver impiegato due anni per far uscire il bando.
Ma vabbene.
Abbiamo lavorato per restituire questo gioiello al territorio.”


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti