La Corsa di Miguel 2018 sarà così

Giovedì 11 gennaio 2018  nel museo MAXXI di via Guido Reni è stata presentata alla stampa.  All’evento presente la squadra di Basket del Santa Lucia. I consigli agli atleti
Aldo Zaino - 14 gennaio 2018

Il salone messo a disposizione dalla Direzione del Museo MAXXI è riuscito a mala pena a contenere le persone intervenute per la presentazione della Corsa di Miguel 2018. Prima dell’inizio della conferenza è stato proiettato in grande schermo un suggestivo filmato prodotto in occasione della corsa di Miguel del 2017.

La Corsa di Miguel è un evento particolare che unisce i valori di sport e solidarietà. Sport: all’evento aderiscono oltre 7.000 atleti, campioni, amatori, studenti.  Al via della gara, ci sarà anche il presidente del Coni, Giovanni Malagò   La “Corsa che fa correre tutti, vivrà anche un gemellaggio con il mondo paralimpico e con delle persone con disabilità.

Solidarietà: per ricordare la figura del maratoneta poeta argentino Miguel Benancio Sanchez, scomparso nel nulla la notte, tra l’8 e il 9 di gennaio del 1978 a Buenos Aires, Argentina durante il periodo della dittatura militare. All’epoca Miguel aveva 25 anni era un  maratone e poeta, a riguardo aveva scritto una bellissima poesia intitolata “ A te atleta”

I concorrenti, motivati e attratti, anche dal punto di partenza e arrivo nel luogo simbolo dello “Sport la sede del CONI” con il fascino dello stadio dei Marmi intitolato a Pietro Mennea e il traguardo nell’interno dello Stadio dell’Olimpico, confermato anche per la passeggiata e della Strantirazzismo in programma nella medesima mattinata.

Due i momenti più toccanti della Conferenza l’intervento del Campione Azzurro, del basket in carrozzina Mohamed Sanna Ali detto Giulio  Presidente e giocatore del Santa Lucia Basket. Giulio con diversi compagni di  squadra il 21 gennaio parteciperà alla 19^ edizione della Corsa di Miguel.

L’altro la consegna del pettorale numero 1 a Sara Vargetto da parte dell’On. Laura Coccia. Sara ha solo 9 anni e soffre di una rara malattia autoimmune che la costringe su una carrozzella. Nonostante ciò Sara non smette di lottare e sopratutto di sorridere: gioca a basket e corre, corre e corre spinta da papà Paolo e dalla zia, entrambi podisti e che il 21 gennaio saranno presenti alle 9.30 nel Piazzale della Farnesina per correre uniti la Corsa di Miguel.

Arriveranno a Roma, e potranno usufruire dell’iscrizione gratuita, anche diversi gruppi dei comuni colpiti dai terremoti del 2016: in particolare da Norcia e Camerino. Il trofeo per la prima società porta il nome di Gabriele e Loretta Nobile, due vittime del terremo, del 24 agosto a Saletta, una frazione di Amatrice. I podisti di Barletta correranno con la canottiera azzurra simbolo della prossima mezza maratona dedicata a Pietro Mennea.

Anche tanti campioni al via. E fra questi, diversi presenti nell’albo d’oro della Corsa di Miguel. Da Rosaria Console ad Ahmed El Mazouri passando per Andrea Lalli, il terzetto delle Fiamme Gialle, e arrivare a Domenico Ricatti, portacolori dell’Aeronautica, che avrà al via anche Fabiano Carozza. Da segnalare pureElisa Bortoli dell’Esercito e Sofiya Yaremchuk, ucraina dell’Acsi Italia. Atteso anche il bis di Margherita Granbassi, la campionessa del mondo di fioretto del 2006, che già l’anno scorso tagliò il traguardo dello stadio Olimpico con gli olimpionici Massimiliano Rosolino e Alessandra Sensini.

La Corsa di Miguel, patrocinata dalla Regione Lazio e da Roma Capitale, si avvarrà anche quest’anno del marchio Mizuno, ma anche del sostegno di Chinotto Neri e di Cisalfa. Grazie all’aiuto dell’Istituto per il Credito Sportivo, la Miguel dei grandi cederà nelle prossime settimane la scena alla Miguel delle scuole, con i tradizionali Mille e Staffettone di Miguel. Un’ampia sintesi della manifestazione sarà trasmessa giovedì 25 gennaio da Rai Sport.

La novità di questa edizione è rappresentata anche dal festival “Corriamoci bene”, in collaborazione con la Fidal e Runcard, nella Sala della Scherma, all’interno del Parco del Foro Italico, nelle giornate di venerdì 19 e di sabato 20 gennaio. Un viaggio fra libri, film e blogger della e sulla corsa. Che ha anche ispirato il romanzo “Sulle strade di Miguel”, in libreria in questi giorni per l’editore CartaCanta.

Come sempre, non mancherà una colonna sonora d’autore per i tanti podisti che si cimenteranno sulle strade del cuore sportivo di Roma. Con la Stradabanda di Testaccio e il gruppo di Musa etnica della “Sapienza”, ci sarà la Piccola Orchestra di Torpignattara, uno dei simboli della Roma multietnica. Ad ascoltarli, podisti provenienti da tutta Italia ma anche dodici atleti polacchi.

Alla Conferenza non è mancato per gli ospiti un ricco rinfresco.

Le iscrizioni per la corsa di Miguel  si chiuderanno lunedì 15 gennaio 2018 alle ore 21.00.

 

Corsa di Miguel consigli e avvertenze degli organizzatori

Gli organizzatori sempre attenti consigliano, soprattutto di non arrivare sul punto di partenza con il proprio autoveicolo per evitare ingorghi. E ancora:

 

Carissimo Runner: “Prendi l’autobus o il tram per arrivare alla partenza e fai colazione con noi”. E’ il messaggio degli organizzatori della Corsa di Miguel per evitare il traffico e i problemi di parcheggio nella zona dello stadio Olimpico, che nel pomeriggio ospiterà anche la partita di calcio Lazio-Chievo.

Il 21 gennaio, tutti coloro che scenderanno dai mezzi pubblici con il pettorale a piazza Mancini, dalle 8 alle 9.30, troveranno una postazione dove poter prendere biscotti e caffè. Ma anche per ascoltare un po’ di musica e gustarsi un’ulteriore tappa di avvicinamento verso il raduno dello stadio dei Marmi Pietro Mennea.

La Corsa di Miguel, organizzata dal Club Atletico Centrale con la collaborazione dell’Unione Italiana Sport per Tutti, e dedicata alla figura di Miguel Benancio Sanchez, maratoneta-poeta desaparecido argentino, giunge all’edizione numero 19, proponendo due percorsi, uno sui 10 km. (in versione competitiva, scadenza delle iscrizioni lunedì 15 gennaio alle 21 sul sito www.lacorsadimiguel.it, e non competitiva, possibilità di iscriversi in 60 edicole di Roma e nei negozi Cisalfa) e uno sui 3, la passeggiata della Strantirazzismo.

Ma la manifestazione scatterà già venerdì 19 e sabato 20 gennaio con la grande novità di “Corriamoci bene”, il festival sulla bellezza del correre organizzato con Runcard, che riempirà il palcoscenico della Sala delle Armi al Foro Italico (viale delle Olimpiadi, 60). Tante attività, dal pistino per lo sprint dei più piccoli al Calcamondo, venerdì alle 19, l’incontro di Giorgio Calcaterra con i podisti romani per presentare la sua autobiografia “Correre è la mia vita”.

Poco prima (alle 18), Paolo Foschi racconterà il suo nuovo giallo, “La pattinatrice sul mare”, mentre Paola Pigni, Gabriella Stramaccioni e Laura Duchi si interrogheranno sul momento della corsa al femminile.

Poi la mostra su “100 libri di corsa”, il percorso della Corsa di Miguel illustrato con le citazioni dei grandi film che sono stati girati sui luoghi del tracciato, la proiezione di un documentario dei ragazzi del liceo Talete “Perché corro”, un confronto fra alcuni blogger podistici (sabato alle 15), In mezzo a Forrest Gump e Lisbeth Salander, Emil Zatopek e Pietro Mennea, e tanti altri personaggi che hanno qualcosa a che fare con la corsa.

 

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti