Inaugurato il playground a Ponte Mammolo

All'interno del parco in via Furio Cicogna. Presenti all'inaugurazione Marcello de Vito, Riccardo Viola e il vicepresidente del Municipio IV Stefano Rosati
Redazione - 12 luglio 2018

Giovedì 12 luglio 2018 è stato inaugurato il playground all’interno del parco in via Furio Cicogna a Ponte Mammolo.

I lavori erano iniziati a gennaio, finanziati dal Comitato Olimpico Nazionale Italiano con i fondi del bando “Sport e Periferie” istituito dal Governo in connessione con la (ormai decaduta) candidatura della Capitale a ospitare i Giochi olimpici 2024. Ed il progetto del Coni prevede di realizzarne uno per municipio.

Oggi all’inaugurazione era presente il presidente del Consiglio Comunale Marcello De Vito che ha dichiarato: “spero che i cittadini della zona vivano appieno questo spazio polifunzionale donato da Coni e Roma Capitale e riescano a custodirlo come un bene prezioso della collettività.
È un modello vincente che verrà replicato in tutti i municipi perché siamo certi che creare luoghi del genere possa costituire non solo un presidio contro il degrado, ma possa offrire una possibilità di aggregazione per tutti all’insegna dei valori positivi dello sport che sono alla base di una società sana e virtuosa”.

“Da oggi quindi – ha affermato ancora De Vito – il nuovo playground arricchisce il parco in via Furio Cicogna e spero che i cittadini vivano appieno questo spazio polifunzionale e riescano a custodirlo come un bene prezioso della collettività. Grazie alle risorse provenienti dal fondo “Sport e Periferie” e a un grande lavoro di squadra, stiamo portando nelle aree verdi più periferiche della città campetti attrezzati per consentire ai giovani di praticare attività all’aperto e far divertire anche i più piccoli con altalene e giochi dedicati. Questo è il terzo playground che inauguriamo, dopo quelli all’interno del parco delle Palme a Ottavia e nel Parco delle Valli a Montesacro. È un modello vincente che verrà replicato in tutti i municipi perché siamo certi che creare luoghi del genere possa costituire non solo un presidio contro il degrado, ma possa offrire una possibilità di aggregazione per tutti all’insegna dei valori positivi dello sport che sono alla base di una società sana e virtuosa”.

Presenti all’inaugurazione anche il presidente del Coni regionale Lazio Riccardo Viola e l’assessore e vicepresidente del Municipio IV Stefano Rosati.

L’assessore municipale Stefano Rosati è intervenuto a Radio Roma Capitale ed ha descritto nel dettaglio quanto è stato fatto: “Nell’area del parco sono state allestite attrazioni ludiche e sportive, due aree giochi e un bel campo polivante di circa 30×20 metri dove si possono praticare attività di vario genere. Non è prevista una recinzione come veniva richiesta perchè è un parco aperto h24. Grande iniziativa in un luogo molto distante dal centro, che sarà da ora in poi in grado di offrire in un parco verde un playground vicino ad una scuola. Il Coni è stato uno degli organizzatori e finanziatori del progetto. Come Municipio abbiamo effettuato un buon lavoro molto veloce e siamo rientrati tra i primi nel vedere realizzata quest’opera”.

“Questa mattina abbiamo parlato con la mamma di Giulia Rinaldo (la bambina scomparsa nel terremoto di Amatrice, in merito all’intitolazione dell’area a Giulia e amministrativamente parlando ci siamo attivati fin da subito. L’intitolazione ancora non è stata realizzata, ma abbiamo detto alla mamma che siamo sul pezzo e presto ci sarà una giornata di celebrazione. Ancora non si sanno i tempi, ma stiamo gestendo la situazione. Stiamo lavorando molto per questa realizzazione, ma i tempi burocratici sono molto lenti. Servono delle procedure che non tutti i cittadini conoscono”.

Per quanto riguarda alcuni lavori e la messa in sicurezza del parco, il Vice Presidente del Municipio ha detto: “Sono state predisposte alcune opere di videosorveglianza e illuminazione. Abbiamo contattato tutti quelli che potevamo contattare affinché tutto ciò fosse inserito nel progetto che, all’inizio non prevedeva determinate opere. Speriamo che i fondi municipali a disposizione ci permettano di creare tutti gli interventi. Nel frattempo sono stati già effettuati degli sfalci nel corso della scorsa settimana e nella giornata di ieri e vogliamo proseguire con la bonifica del parco e anche dell’area circostante.
Per quanto riguarda invece la richiesta di creare un sentiero, è stato predisposto come percorso sportivo che termina alla fine dell’area del playground. Il lavoro è iniziato e sta procedendo bene, ma che non è ancora terminato”.

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti