In via Merulana 121 apre un nuovo spazio per la cultura e l’arte per Roma

Restaurato e inaugurato l’ex Ufficio d’Igiene, ora “Palazzo Merulana”
Redazione - 17 maggio 2018

E’ stato inaugurato da pochi giorni, il restaurato ex Ufficio di Igiene, ora “Palazzo Merulana”, al civico 121 dell’omonima via, con la presenza della sindaca di Roma Virginia Raggi e della famiglia Cerasi. All’inaugurazione erano presenti anche il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, Letizia Casuccio, Direttore Generale CoopCulture e Sabrina Alfonsi, Pres. Municipio Roma I Roma. L’apertura al pubblico continuerà dalle 9 alle 20 per tutto il mese di maggio.

L’imponente struttura in stile umbertino, che era stata parzialmente abbattuta negli anni Sessanta, poi lasciata in rovina, risplende nuova e come non l’avete mai vista. All’interno lo spazio ospita la splendida collezione di opere della Fondazione Elena e Claudio Cerasi. Il Palazzo non è un semplice luogo espositivo, quanto piuttosto uno spazio per la produzione di eventi culturali. Un attrattore sociale che vuole mettere insieme e far partecipare i cittadini, le loro associazioni, le comunità dell’Esquilino, uno dei quartieri più multietnici della capitale. Una cultura di qualità fatta con il contributo dei cittadini.

Il Palazzo, che appartiene al Comune, è stato recuperato grazie ad un project financing dalla famiglia Cerasi e la SAC spa, che dopo l’elegante e accurato restauro, ha messo a disposizione il corpo centrale e più monumentale dell’edificio. La Fondazione Cerasi sceglie CoopCulture come partner per una gestione innovativa del palazzo e una fruizione diffusa della collezione.

Palazzo Merulana vuole essere soprattutto uno spazio per arte e cultura, nuovo anche nella concezione. Ospiterà da subito eventi, letture, spettacoli, presentazioni di libri, incontri con autori e scrittori, grandi personalità dell’arte contemporanea, momenti di formazione e di rivalorizzazione di una bella tradizione artigianale e artistica, oppure semplice occasione di incontro per prendere un caffè leggendo un libro o chiacchierando con gli amici. Nel cuore di Palazzo Merulana sono, da ammirare, le opere della collezione della Fondazione Cerasi.

Una straordinaria raccolta principalmente dedicata alla Scuola Romana ed all’arte Italiana tra le due guerre, in linea con l’edificio costruito nel 1929 insieme all’intero quartiere, realizzato a cavallo dei due secoli scorsi e nei primi decenni del Novecento. Collezione Cerasi visibile fin dal piano terra con le grandi vetrate aperte sulla strada, che svelano la Sala delle Sculture, a fruizione completamente gratuita con opere di Antonietta Raphael e di altri artisti suoi contemporanei ma anche opere di Ceroli, Pugliese e Penone. Salendo, nel Salone al secondo piano si potranno contemplare opere di Mafai, Donghi, De Chirico, Cambellotti, Capogrossi, Balla, tra gli altri.

Il terzo piano è la Galleria del Palazzo, uno spazio dinamico affacciato al contemporaneo che sarà luogo di mostre ed eventi culturali. Salendo ancora Palazzo Merulana si conclude con l’Attico, uno spazio versatile e panoramico.

www.palazzomerulana.it

FOTO di Valter Sambucini

 

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti