Il presepe della parrocchia Sant’Igino Papa

Federico Carabetta - 6 dicembre 2017

Alla parrocchia di Sant’Igino Papa di via Ernesto Rossi 44 a Colli Aniene, si rinnova l’ostensione della rappresentazione della nascita di Gesù, il presepe,  testimone della nostra fede che, da antiche tradizioni medievali prettamente italiane, si è oggi diffusa in tutti i paesi cattolici del mondo.

Fervono perciò i lavori per allestire il presepe di quest’anno  con la ricostruzione fantasmagorica del paesaggio di una fantastica Betlemme dove avvenne l’evento della Natività. Il parroco don Giuseppe Petrioli ci annuncia che l’inaugurazione avverrà come da tradizione, per l’8 dicembre prossimo durante una bella cerimonia.

Così , per il quinto anno consecutivo, verrà esposto all’ammirazione devota il lavoro dove a regnare saranno come sempre la religiosità, la tradizione unite alla perizia artigianale di fedeli della parrocchia. Il presepe, nella nuova versione di questo santo Natale,  infatti sarà possibilmente più bello ed interessante di quello pur molto ammirato dell’anno passato; conterrà sì elementi che facevano parte del precedente, ma ne avrà anche di “nuovi”, che nuovi in assoluto non sono perché chi ha costruito quelli delle  precedenti cinque edizioni, ne ha lasciati anche altri da impiegare secondo … estrosità del momento.

Il pensiero pieno di ammirazione e riconoscenza va ad Antonio Gragnaniello che, prevedendo di passare a vita migliore, donò a padre Giuseppe ed alla parrocchia di Sant’Igino Papa, il frutto di anni di un paziente lavoro concretizzatosi nella sacra rappresentazione.

In attesa di partecipare all’inaugurazione, pubblichiamo alcune foto d’archivio.

Federico Carabetta


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti