Il mistero del nuovo mercato di via di Pietralata

E' passato un anno dal luglio 2017 quando la presidente del IV municipio Roberta della Casa ne aveva annunciato l'apertura per settembre 2017
Enzo Luciani - 10 luglio 2018

La foto qui a destra risale a settembre 2015 e l’unica differenza con una che avessimo scattato oggi sarebbe che tutt’attorno ci sarebbe – e c’è – più sporcizia.

Sono almeno 3 anni che il nuovo mercato di Pietralata (angolo via del Cottanello) “giace” lì, terminato ma mai aperto.

Il campo da calcetto soprastante al nuovo mercato rionale

La foto a sinistra, scattata dall’alto nel maggio 2016, invece è praticamente identica a come sarebbe se la scattassimo oggi o se l’avessimo fatta nel 2015.

Si può vedere l’erba sintetica di ultima generazione del campo da calcetto soprastante il tetto del mercato esposta da ben tre stagioni inutilmente alle intemperie.

Lunedì 9 luglio 2018 il rieletto consigliere PD Nicolò Corrado ha realizzato un video per celebrare l’anno trascorso dal luglio 2017 quando la presidente del IV municipio Roberta della Casa aveva annunciato (per settembre 2017) questa benedetta apertura, poi rimandata a Natale, poi a Pasqua 2018 ed ora non se ne sa più nulla.


Chissà se l’allora presidente del municipio Ivano Caradonna nel 2006 mentre commentava le notizie sulla riqualificazione di quest’area immaginava che, dopo 12 anni, saremmo stati ancora fermi “fuori” dal mercato.

Da allora tutto si è mosso lentamente, come spesso accade in Italia, e in particolare a Roma dove all’ordinario si aggiunge anche il fatto che il sottosuolo è ricco di sorprese: i primi problemi (nella fase di realizzazione del mercato) sono, infatti, iniziati nel 2013 quando a causa del ritrovamento di una tomba si dovette bloccare il cantiere facendo così slittare la previsione di consegna dal dicembre 2013 all’estate 2014… scriverlo oggi fa quasi sorridere.

Difficile comprendere come possa trascorrere tutto questo tempo dal “manca un’ultima una firma” (febbraio 2018) all’effettiva apertura della struttura o, almeno, alla presa in carico da parte del Comune e poi la consegna delle chiavi al IV municipio e, quindi, al comitato di gestione.

I più navigati riassumono così l’attuale situazione: il Comune non prende in carico il mercato perché da quel giorno ne diventa responsabile, quindi prende tempo continuando a segnalare problemi strutturali alla ditta costruttrice che poi con i suoi tempi interviene. Dopodiché il Comune attende, passa altro tempo, ricontrolla e trova qualcos’altro da far sistemare, la ditta costruttrice interviene con i suoi tempi e il girotondo potrebbe continuare all’infinito.

La struttura non ha problemi, altrimenti non avrebbe superato gli interminabili collaudi degli scorsi anni. Se non entra in funzione, però, sicuramente qualcosa si rovina; ad esempio a causa delle foglie si ottura qualche caditoia o scolo, acculando detriti e fango che poi vanno ad ostruire qualcosa, ma se ci fossero i commercianti all’interno tutto questo non accadrebbe.

Infine, e non è meno importante, si aprirebbe il parcheggio del mercato che sarebbe poi utilizzabile da tutti h24 (anche se non custodito) e sarebbero rimosse le recinzioni (vedi foto in alto) che impediscono il passaggio sul marciapiede dei molti pedoni ora costretti a camminare nella carreggiata.

Pur comprendendo l’imbarazzo del Municipio nell’andarsi a scontrare con il Comune riteniamo che la misura sia colma, le amministrazioni devono trovare le soluzioni perché le opere pubbliche entrino in funzione, è il loro lavoro.


Commenti

  Commenti: 3

  1. Tamara Chirico


    Sono un’operatrice di questo mercato fantasma…ci stanno facendo morire!!! tante promesse…. Vengono…chiacchierano…e nel frattempo noi chiudiamo…siamo rimasti in pochi…in strutture fatiscenti, perché chi investirebbe denaro in una struttura che deve essere smantellata??? poi passi per via di Pietralata e vedi la struttura (non bellissima) che piano piano si sta rovinando!!!! potevamo lavorare meglio…avremmo ridato vita ad un quartiere vecchio e abbandonato!!! Con i soldi che hanno speso per quella struttura…altro che mercato!!!


  2. Grazie per l’articolo sul mercato di Pietralata… l’ho appena condiviso con tutti noi che c’è stato promesso ma ora sono spariti tutti.
    Ci prendono in giro da anni su questo mercato che ci doveva essere assegnato già da tempo… e noi intanto stiamo chiudendo tutte le nostre attività al mercato Giuseppe Stefanini perché ormai e in degrado totale..
    Vi ringrazio per l’articolo, almeno qualcuno ci pensa e non ci dimenticano


  3. sono un’operatrice del mercato … è già da tanto tempo che aspettiamo questo nuovo mercato, ma abbiamo perso la speranza…. Dove ci troviamo ora, in via G. Stefanini, è un mercato ormai in degrado totale. Siamo costretti a lavorare in situazioni non adatte, portandoci così alla chiusura dei nostri banchi…
    Cinzia

Commenti