Il gruppo di Centocelle sfonda quota 10.000 utenti

Redazione - 9 maggio 2018

Il gruppo Facebook dedicato a Centocelle ad inizio maggio 2018 è arrivato a quota diecimila membri, una bella cifra considerando che si parla di un unico quartiere.
Sicuramente Centocelle non è un quartiere come gli altri e per questo sia chi vi è residente, chi ci lavora o ci trascorre del tempo e chi vi ha vissuto vuole tenersi in contatto con la zona e utilizza Facebook per questo.

Dietro a questi numeri c’è stato l’impegno assiduo di Enzo Luciani, direttore di Abitarearoma, che da molti anni è amministratore del gruppo e che molto del suo tempo ha speso dietro a questo ‘pazzo’ mondo dei Gruppi Facebook.

“Anni fa sono diventato coamministratore del gruppo, ma dopo poco il fondatore… zitto zitto se l’è data alla chetichella, lasciandomi – racconta Luciani – in solitudine a controllare le nuove iscrizioni, i post sulla bacheca e tutto il resto.
Nel 2013, mi sembra, Facebook da un giorno all’altro ha quasi azzerato il gruppo che era arrivato ad annoverare 5.000 membri.
Lo scoramento fu molto forte, però la tigna, che è un mio tratto distintivo, mi ha sorretto e, rimboccandomi le maniche e ho dato inizio alla “remuntada”.
Due anni fa, con il gruppo tornato su numeri elevati, ho chiesto aiuto al mio amico di infanzia Giampaolo Cirioni... che fortunatamente ha accettato.

Per darvi un’idea di cosa può voler dire un gruppo composto da migliaia di membri vi riporto qualche numero raccolto negli ultimi 28 giorni: 1050 post in bacheca, 8190 membri attivi (cioè hanno fatto una qualche attività), 5644 commenti, 11.272 reazione (i Mi Piace). Circa 300 le richieste di iscrizione accettate e ben 179 rifiutate.

Ed ora da bravo giornalista vi lascio una intervista che ho fatto per l’occasione all’amico Giampaolo Cirioni, e naturalmente ringrazio i due nuovi moderatori Stefano Conti e Alessia Pierleoni.

 

Chi e’ Giampaolo Cirioni?

Sono vissuto a Tor Tre Teste fino a 25 anni ma per amore mi sono trasferito a Centocelle circa 21 anni or sono, anche se il quartiere l’ho vissuto da sempre, avendo frequentato il Liceo Francesco D’Assisi nei lontani anni ’80.

Perché e come sei diventato moderatore?

Sono diventato moderatore del Gruppo Centocelle un po’ per aiutare l’amico Enzo Luciani, col quale avevo collaborato in precedenza scrivendo sul giornale “Abitare A”, un po’ per impegnarmi e fare qualcosa per il mio quartiere. Il gruppo, infatti, rappresenta un modo alternativo e virtuale di vivere la propria zona e, secondo me, rappresenta ormai anche un punto di riferimento per molti. Basti pensare agli annunci che vengono messi giornalmente circa la perdita di animali, oggetti preziosi e soprattutto quelli che riguardano l’aiuto a cercare qualcosa. Quest’ultima attività è quella più gettonata, vuoi per la natura del gruppo (che ricordiamo è rivolto anche ai commercianti, artigiani, esercenti della zona) vuoi per il numero di persone che ormai sono facenti parte del gruppo stesso… 10.000!!

Ma sei pagato per farlo?

Chiaramente il mio apporto è totalmente gratuito, come del resto quello tuo e quello dei moderatori Stefano Conti e Alessia Pierleoni che ci danno una mano a far rispettare le poche regole (oltre a quelle imposte giustamente da Facebook) che ci siamo imposti.

Quali regole?

Una su tutte: il gruppo non è un bazar, un mercatino, per il quale è stato costituito un altro gruppo (Vendo Scambio a Centocelle), per questo non vengono accettati post in tal senso.
Anche gli addetti del commercio, comunque, hanno la loro regola da rispettare: non pubblicare più di un annuncio a settimana.

Una cosa che contraddistingue il gruppo?

Lo scopo “sociale” del gruppo. Spesso si leggono lamentele, sfoghi e accuse verso l’Amministrazione Pubblica, verso il prossimo o verso alcune categorie ma, tralasciando i post provocatori o che mirano solo a disturbare, va detto che spesso si intravede la volontà, anche solo dietro a qualche riga o una foto, di voler contribuire a mandare avanti e migliorare il proprio quartiere. Sto parlando di un dignitosissimo senso civico che per fortuna aleggia nella maggior parte degli utenti del gruppo.

Come vedi il gruppo da utente?

Personalmente ho utilizzato più di una volta il gruppo per fare richieste o cercare suggerimenti e devo dire ogni volta con ottimi risultati: grazie al gruppo ho ricevuto consigli dimostratisi sempre azzeccati.

Avete molto da fare te e gli altri moderatori?

Non nego che ogni tanto gli interventi sono un po’ accesi e bisogna purtroppo intervenire, ma va precisato che normalmente c’è molto rispetto e un sentimento di “fratellanza” che si avverte e fa piacere.

Cosa ti ha dato il gruppo finora?

In questo periodo e grazie al gruppo ho imparato a conoscere un po’ meglio il mio quartiere e mi sembra di poter affermare che Centocelle stia cambiando, trasformandosi da quartiere di borgata a punto di riferimento per la zona est di Roma: basti pensare al numero di locali, di ristoranti, di pub, di pizzerie che lo rendono vivo ogni giorno e ogni sera.

Hai qualche obiettivo per il gruppo per il futuro?

Un mio obiettivo è quello di creare una sezione all’interno del gruppo che diventi un po’ la Tripadvisor del quartiere e che metta in luce le attività meritevoli con adeguati e comprovati riscontri degli utenti/clienti. Ma vedremo, per ora si festeggia.

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti