I campioni del calcio con i Rifugiati 

Sport e integrazione allo stadio Tre Fontane il 23 giugno 2018
Redazione - 25 giugno 2018

Si è giocata il 23 giugno 2018 la partita Champions WithRefugees: da una parte, una selezione di ex calciatori professionisti – tra cui Vincent Candela, Odoacre Chierico, Patrizia Panico – capitanata da Damiano Tommasi. Dall’altra metà del campo, una formazione composta da minori non accompagnati, rifugiati e richiedenti asilo della Città dei Ragazzi, vincitrice del Torneo dell’Amicizia 2018 promosso dal CONI Lazio

 Non solo una partita ma un festa del calcio, del gioco di squadra, dell’inclusione, della solidarietà. Nelle tifoserie tanti ragazzi richiedenti asilo e rifugiati dei centri di accoglienza della capitale.

Dopo il calcio di inizio di Giuseppe Giannini, la partita si e’ conclusa col risultato di 4 a 1 per le stelle del calcio e dello spettacolo. In grande evidenza Vincent Candela, autore di un gran goal e di pregevoli giocate.

Ma a vincere in questa partita è stata l’integrazione. La prova concreta che il calcio può essere davvero un potente fattore d’unione.

La partita è stata organizzata dall’UNHCR – insieme ad AIC (Associazione Italiana Calciatori), AIAC Onlus (Associazione Italiana Allenatori Calcio) con il patrocinio di FIGC e CONI Lazio ed il sostegno di AS Roma – nell’ambito delle iniziative per celebrare la Giornata Mondiale del Rifugiato del 20 giugno.

Siamo molto felici di aver organizzato, per il secondo anno consecutivo, questa partita speciale – dichiara Felipe Camargo, Delegato UNHCR per il Sud Europa. Il gioco e’ stato emozionante, ma ancora di piu’ il tifo degli spettatori – ospiti dei centri di accoglienza ed italiani insieme – per combattere pregiudizi e discriminazioni”

 La squadra dei campioni

Capitanata da Damiano Tommasi: Vincent Candela, Odoacre Chierico, Cristiano Bergodi,  Patrizia Panico, Alessandro Iannuzzi, Giampaolo Di Magno, Fabrizio Romondini, Massimo Bonanni, Giuseppe Cattozzella, Diego Bianchi.

 

Città dei Ragazzi

La squadra e’ formata da minori non accompagnati, tra i 16 e i 18 anni, rifugiati e richiedenti asilo accolti nella comunità Città dei Ragazzi. La squadra è nata nel 2018 grazie ad un progetto sostenuto dal CONI Lazio con l’obiettivo di promuovere l’accesso allo sport come veicolo di benessere psicofisico e integrazione.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti