Forestazione Municipio Roma V. Seconda puntata

Si è svolta domenica 11 febbraio 2018 nel Parco Tor Tre Teste/Alessandrino lato via Bonafede
Alessandro Moriconi - 20 febbraio 2018

Si è svolta domenica 11 febbraio 2018 la seconda giornata della forestazione nel Municipio Roma V fortemente voluta dal Campidoglio e che secondo l’assessore all’Ambiente Pinuccia Montanari dovrebbe vedere alla fine del percorso la messa a dimora di oltre 16.000 essenze arboree, tra alberi e cespugli da parte di volontari, comitati e associazioni che da sempre operano a tutela della salvaguardia del verde.

Come si ricorderà la prima giornata della forestazione avvenne il 19 novembre 2017 e i luoghi prescelti nel Municipio Roma V furono: il parchetto che va da via G. de Chirico a viale G. Morandi a Tor Sapienza, il parco di Tor Tre Teste lato via Molfetta e il parco di Centocelle dove furono messi a dimora solo 4 alberi (anche per la mancanza delle autorizzazioni essendo il Parco un’area Archeologica e quindi vincolata).

Non mancarono in quell’occasione le polemiche, dovute innanzitutto alla grandezza delle alberature messe a dimora e alte all’incirca 80 cm e a seguire al fatto che non erano stati applicati tutori a sostegno degli alberelli e, cosa ancora più grave, che gli stessi erano stati piantumati senza tener conto delle necessarie distanze e che quindi, inevitabilmente, ci saranno problemi al momento del taglio dell’erba con il passaggio del trattore.

Unica eccezione, almeno nel Municipio Roma V fu la messa a dimora di pini nel Parco di Tor tre Teste dove i volontari del Gruppo WWF Pigneto Prenestino rispettarono le distanze e dotarono ogni giovane albero del tutore necessario.

Ma torniamo alla seconda giornata della forestazione dell’11 febbraio che si è svolta nel Parco Tor Tre Teste/Alessandrino lato via Bonafede e che ha visto, come nella precedente occasione la partecipazione dell’assessore Comunale alla Sostenibilità Ambientale Pinuccia Montanari, del presidente della Commissione Ambiente Daniele Diaco. Per il municipio Roma V erano presenti l’assessore Pulcini, il presidente della Commissione Ambiente Puliti e l’assessore alla Scuola Jessica Amadei interessata ad un futuro progetto da realizzare in quel lato di parco con la confinante scuola elementare di via Bonafede.

Purtroppo anche in questa occasione e nonostante la buona generosità dei volontari presenti è mancata la supervisione dei tecnici dell’Ufficio Giardini, i quali dovrebbero almeno segnalare dove metterli, invece nulla. Ed ecco che per la seconda volta i giovani alberelli alti circa 80 cm sono stati piantumati senza tutori e ad una distanza che non consentirà neppure di poter tagliare l’erba, tanto sono vicini tra loro.

A noi che abbiamo seguito ad entrambi gli appuntamenti di forestazione nel Municipio Roma V non ci resta che aspettare la terza giornata di forestazione nella speranza che questo sia un proetto a cui l’amministrazione crede, teso ad una ” vera forestazione delle aree verdi ” municipali  e non come è sembrato finora ad appuntamenti per scattare qualche foto, qualche selfie e qualche comunicato stampa.

Una nota positiva che merita di essere menzionata è l’impegno dell’assessore Dario Pulcini ad eliminare i monconi di alberature eliminate circa cinque anni fa, perché malate e a fine del loro ciclo vitale da via V. Cesati a Centocelle, sostituendole con altrettante idonee alberature. Un impegno, quello su via V. Cesati sostenuto anche dall’assessore Montanari la quale ci ha comunicato che finalmente il Servizio Giardini è stato dotato dell’attrezzatura necessaria alla rimozione dei monconi di alberature eliminate per vari motivi e quindi passaggio obbligato per procedere ad una nuova piantumazione.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti