Domenica 27 maggio ultima tappa del Giro d’Italia 2018 a Roma

Il percorso della 21ª tappa, il piano della mobilità con la Green Zone
Enzo Luciani - 25 maggio 2018

Domenica 27 maggio 2018 Roma ospiterà la tappa conclusiva del “101° Giro d’Italia” che si svolgerà lungo le vie del centro storico (ampie e talvolta con alcuni spartitraffico) con un itinerario di 11,5 km che sarà percorso dagli atleti dieci volte.

L’ultima tappa di un Giro d’Italia è sempre una festa ma i velocisti che si sono sacrificati nelle tappe delle grandi montagne non vorranno farsi sfuggire l’occasione di un successo su un traguardo prestigioso.

Le caratteristiche della 21ª tappa del Giro d’Italia 2018

Si alternano brevi salite e discese e lunghi rettilinei oltre a curve anche impegnative.
Il fondo stradale è prevalentemente asfaltato con alcuni tratti in pavè (“sanpietrini”).
Gli ultimi chilometri saranno pianeggianti su strade larghe e rettilinee. Curve degli ultimi tre chilometri ampie. Il rettilineo di arrivo è di 700 m, largo 8 metri con fondo in “sanpietrini” in leggerissima ascesa.

Il Giro d’Italia in tv

RAI
Mattino: dalle 11:50 su Rai Sport +HD “Villaggio di Partenza”, alle 12:50 “Prima Diretta”
Pomeriggio: dalle 14.00 su Rai 2 “Viaggio nell’Italia del Giro”, dalle 14:30 “La Grande Corsa”, dalle 15:00 “Giro in Diretta”, dalle 16:15 alle 17:15 “Giro all’arrivo” e a seguire il “Processo alla Tappa”
Sera: dalle 20:00 su Rai Sport +HD il “TGiro”, dalle 23:00 “Giro Notte”
Streaming su Raiplay

La premiazione sarà seguita in 194 nazioni

La viabilità a Roma per l’ultima tappa del Giro d’Italia 2018

Dalle ore 6.00 del 26 maggio alle ore 14.00 del 28 maggio 2018 sarà istituita una disciplina provvisoria di traffico in:

• Viale Eroi di Cefalonia, tratto compreso tra via Calcedonio Giordano e via di Mezzocammino lato sinistro del senso unico di marcia;
• viale Eroi di Lodi, tratto compreso tra via di Mezzocammino e via Calcedonio Giordano lato sinistro del senso unico di marcia;
• viale Calcedonio Giordano, carreggiata direzione viale Eroi di Cefalonia ambo i lati;
• largo Ilario Zambelli, intero tratto.

Dalle ore 19.00 del 26 maggio e sino a cessate esigenze del 27 maggio, verrà istituita una “GREEN ZONE”, intorno al circuito della gara, all’interno della quale non saranno consentite pubbliche manifestazioni; saranno attivate limitazioni al trasporto di armi, esplosivi, combustibili e materiale classificato pericoloso; sarà inoltre vietato il transito a tutti i veicoli adibiti al trasporto di merci di qualsiasi categoria, anche di massa inferiore alle 3,5 tonnellate (Ordinanza Prefettizia del 15 maggio 2018):
piazzale Flaminio – via del Muro Torto – piazzale Brasile – corso d’Italia – via Piemonte – via Antonio Salandra – via Venti Settembre – via Vittorio Emanuele Orlando – via Romita – piazza della Repubblica – via Luigi Einaudi – piazza dei Cinquecento – via Cavour – piazza Esquilino – via Liberiana – via Merulana – piazza San Giovanni in Laterano – via dell’Amba Aradam – largo dell’Amba Aradam – piazza di Porta Metronia – piazzale Metronio – viale Metronio – via delle Mura Latine – viale di Porta Ardeatina – piazzale Ardeatino – viale di Porta Ardeatina – piazza di Porta San Paolo – via Marmorata – piazza dell’Emporio – Ponte Sublicio – lungotevere Aventino – Ponte Palatino – Lungotevere degli Alberteschi – Lungotevere degli Anguillara – Ponte Garibaldi – Lungotevere dei Vallati – Lungotevere dei Tebaldi – Lungotevere dei Sangallo – Lungotevere dei Fiorentini – Piazza Pasquale Paoli – Lungotevere degli Altoviti – Piazza di Ponte S.Angelo – Lungotevere Tor di Nona – Piazza Ponte Umberto I – Lungotevere Marzio – Lungotevere in Augusta – Lungotevere Arnaldo da Brescia – Via Luisa di Savoia – Piazzale Flaminio.

Dalle ore 8.00 del 27 maggio 2018 Piazzale Pier Luigi Nervi accoglierà i pullman dei corridori, sarà quindi istituita una disciplina provvisoria di traffico dalle ore 06.00 e fino alle cessate esigenze del 27 maggio 2018, con divieto di fermata per tutti gli autoveicoli, motoveicoli e ciclomotori eccetto gli autobus utilizzati per il trasporto dei partecipanti al Giro D’Italia.

Dalle ore 12.00 del 27 maggio 2018 saranno chiusi gli accessi alla stazione Colosseo della linea B della metropolitana; sulla metro A, alla stazione Flaminio, è prevista la chiusura del solo ingresso che si trova lato piazza del Popolo.

Il piano mobilità e le deviazioni bus per il Giro d’Italia 2018 a Roma

Un’ampia green zone intorno al circuito di gara e stop alle manifestazioni. 

Le strade interessate dal percorso saranno: via dei Fori Imperiali, piazza Venezia, via Cesare Battisti, via Quattro Novembre, via Ventiquattro Maggio, via del Quirinale, via Quattro Fontane, piazza Barberini, via Sistina, piazza e viale Trinità dei Monti, viale Gabriele D’Annunzio, piazza del Popolo, via del Corso, via del Teatro Marcello, via Petroselli, piazza Bocca della Verità, via dei Cerchi, Porta Capena, via Baccelli, viale delle Terme di Caracalla, piazzale Numa Pompilio, via di San Gregorio, via Celio Vibenna, piazza del Colosseo.

Le prime chiusure al traffico, nella notte tra sabato e domenica, interesseranno viale delle Terme di Caracalla. Da domenica a mezzogiorno lo stop al traffico riguarderà tutto il tracciato di gara. Alle 20 si completeranno le riaperture, con l’eccezione sempre di viale delle Terme di Caracalla che riaprirà a mezzanotte.

Deviazioni per 34 linee bus e per il tram 3

Il grosso delle deviazioni e limitazioni dei percorsi bus domenica si concentrerà nella fascia oraria tra mezzogiorno e le 20 circa e riguarderà le linee H, 40, 44F, 46, 51, 52, 53, 60, 62, 63, 64, 70, 71, 75, 80, 81, 83, 85, 87, 130, 170, 190, 492, 671, 714, 715, 716, 780, 792, 916F e C3.
Per quel che riguarda le linee limitate, i bus di 44, 715, 716 e 780 faranno temporaneamente capolinea a piazza di Monte Savello; quelli di 46, 190 e 916F si fermeranno a via degli Astalli; la 60 non raggiungerà piazza Venezia fermandosi a Termini (in corrispondenza del capolinea della 223); le linee 52, 53, 63, 80 e 83 si fermeranno a piazza Barberini. Le linee 118, 160 e 628 saranno deviate da inizio a fine servizio.
I tram della linea 3, dalle 10,20 circa e sino alle 20, viaggeranno solo tra Valle Giulia e Porta Maggiore.

Stazione metro Colosseo, la Questura ha chiesto la chiusura dalle 12

Sempre sul fronte del trasporto pubblico, la Questura ha anche richiesto che, dalle 12 di domenica, vengano chiusi, lungo la linea B della metropolitana, gli accessi alla stazione Colosseo. Sulla metro A, invece, è prevista, alla stazione Flaminio, la chiusura del solo ingresso che si trova lato piazza del Popolo. Gli altri accessi alla stazione resteranno invece regolarmente aperti.

La “green zone”

Il piano di sicurezza messo a punto dalla Questura di Roma, secondo le direttive del questore Marino, prevede una green zone che entrerà in vigore alle 19 di sabato 26 maggio: all’interno dell’area non sarà consentito, per motivi di ordine pubblico, lo svolgimento di manifestazioni.

La green zone correrà tutta intorno al circuito del Giro, ma con confini molto più ampi: da piazzale Flaminio al Muro Torto, da via Cavour a piazza dei Cinquecento, da piazza San Giovanni in Laterano a piazza di Porta San Paolo. Dal lungotevere Aventino a Ponte Sant’Angelo.
Queste, in dettaglio, le strade che delimiteranno l’area:
Piazzale Flaminio – via del Muro Torto – piazzale Brasile – corso d’Italia – via Piemonte – via Antonio Salandra – via Venti Settembre – via Vittorio Emanuele Orlando – via Romita – piazza della Repubblica – via Luigi Einaudi – piazza dei Cinquecento – via Cavour – piazza Esquilino – via Liberiana – via Merulana – piazza San Giovanni in Laterano – via dell’Amba Aradam – largo dell’Amba Aradam – piazza di Porta Metronia – piazzale Metronio – viale Metronio – via delle Mura Latine – viale di Porta Ardeatina – piazzale Ardeatino – viale di Porta Ardeatina – piazza di Porta San Paolo – via Marmorata – piazza dell’Emporio – Ponte Sublicio – lungotevere Aventino – Ponte Palatino – Lungotevere degli Alberteschi – Lungotevere degli Anguillara – Ponte Garibaldi – Lungotevere dei Vallati – Lungotevere dei Tebaldi – Lungotevere dei Sangallo – Lungotevere dei Fiorentini – Piazza Pasquale Paoli – Lungotevere degli Altoviti – Piazza di Ponte S.Angelo – Lungotevere Tor di Nona – Piazza Ponte Umberto I – Lungotevere Marzio – Lungotevere in Augusta – Lungotevere Arnaldo da Brescia – Via Luisa di Savoia – Piazzale Flaminio

Massima attenzione, sotto il profilo della sicurezza, sarà rivolta anche all’area di Portico d’Ottavia, alla luce delle proteste che hanno accompagnato la partenza del 101° Giro da Israele.

La rimozione dei veicoli in sosta, invece, inizierà dalla giornata di sabato nell’area di viale Eroi di Cefalonia, via di Mezzocammino e viale Eroi di Rodi, dove alloggeranno alcuni atleti.
Poi domenica, piazzale Pier Luigi Nervi dovrà essere pronto per accogliere i pullman dei corridori (divieto di sosta e fermata, quindi, per automobili, moto e motorini). Divieti di transito e chiusure, invece, in via San Pietro in Carcere e via Alessandrina.


Commenti

  Commenti: 4


  1. Si dice che ci saranno dei varchi pedonali e anche per autoveicoli, ma dove saranno????

  2. Tommaso D’Amico


    È una assurda stupidaggine, una domenica rovinata per i residenti nel nome di uno spettacolo totalmente privo di significato sportivo. Spero che le buche nelle strade lo ostacolino in modo da poter continuare a far parlare di questo vero grave problema.


    • ma cosa dici ? sei un superficiale e tante dinamiche sportive e della comunicazione. oltre che commerciali e di immagine non le conosci… o le sottovaluti…

      • Tommaso D’Amico


        Dinamiche della comunicazione? Cosa c’e’ da comunicare? Che a Roma qualcosa funziona (le bici in centro)? Sarò superficiale, ma ci abito. Mi sta sfuggendo qualcosa?

Commenti