Crotone-Lazio 2-2: tutto rimandato all’ultima giornata!

La Lazio, dopo il pari di Crotone, ha lo scontro diretto dell’Olimpico contro l’Inter per prendersi ciò che merita
Marco Savo - 14 maggio 2018

Il Crotone inchioda la Lazio sul 2-2, costringendo i Capitolini a conquistarsi la Champions all’ultima giornata contro l’Inter.

Purtroppo le assenze di Immobile e Luis Alberto si fanno sentire in gare come queste. Probabilmente con il suo bomber in campo, nelle ultime due giornate, la Lazio avrebbe già archiviato la pratica Champions ed invece è costretta a giocarsi il tutto per tutto nello scontro diretto dell’Olimpico.

Di fronte ad uno stadio, che si preannuncia tutto esaurito, i biancocelesti con tre punti di vantaggio hanno a disposizione due risultati su tre, in caso di sconfitta si andrebbe a pari punti ma passerebbe l’Inter in virtù degli scontri diretti. Sarebbe una beffa contro una Società scorretta, che non merita di partecipare al tavolo dei grandi ma che fa la morale agli altri (vedi le polemiche dopo l’ultimo Inter-Juventus).
Va ricordato infatti che in questo infuocato finale di stagione l’Inter ha cercato di destabilizzare l’ambiente Lazio facendo trapelare la notizia del deposito del contratto di de Vrij per la prossima stagione.

Tornado alla gara di Crotone la Lazio va prima in vantaggio con il calcio di rigore di Lulic e poi subisce il goal del pari di Simy.
Nella ripresa i calabresi al 61’ sorpassano i Capitolini ma al 84’ MIlinkovic rimette le cose apposto e lo stesso serbo, poco dopo, fallisce di testa la rete del 2-3.Crotone-Lazio 2-2

Ahi ahi Caicedo!

La Lazio va in trasferta priva ancora del suo bomber in avanti, che però sta facendo di tutto per essere presente nell’ultima gara contro l’Inter. Nei primi minuti l’undici di Inzaghi domina ed al 15’ conquista un calcio di rigore che Capitan Lulic trasforma.

Il Crotone non ci sta anche perché dagli altri campi non arrivano notizie confortanti per la lotta salvezza. Al 29′ ecco il pari: cross di Martella per la testa di Simy che anticipa Radu e insacca. Il goal viene convalidato solo dopo il silent check al VAR.

Negli ultimi minuti del primo tempo la Lazio va più volte vicino al nuovo vantaggio ma nella prima occasione Caicedo, lanciato in avanti da Felipe Anderson, da buona posizione si divora il goal calciando addosso al portiere avversario. Qualche minuto dopo lo stesso Cordaz è decisivo sul colpo di testa di Milinkovic.

Ci pensa Milinkovic

Lazio parte forte anche nei primi minuti della ripresa, colpendo la traversa con Caicedo, imbeccato da Felipe Anderson. Inzaghi successivamente si copre togliendo Radu e Murgia, entrambi ammoniti, per inserire Patric e Caceres.

Al 61’ però arriva il goal del 2-1 del Crotone: punizione in area di Barberis, intercetta al volo Ceccherini che di piattone sinistro batte Strakosha. Sotto nel punteggio Inzaghi inserisce anche Nani per Basta. Al 68’ de Vrij salva i suoi dal 3-1 respingendo sulla linea la conclusione di sinistro di Rohden. Il Crotone in contropiede potrebbe chiudere l’incontro ma non sfrutta le occasioni sua disposizione.

Crotone-Lazio 2-2All’84’ allora Milinkovic rimette le cose a posto con la rete del 2-2.
Poco dopo il serbo di testa manda al lato la palla del 3-2 finale.
Negli ultimi minuti la Lazio prova un assalto disperato ma senza trovare alcun spiraglio.

Finisce così 2-2 e nello scontro diretto dell’Olimpico sarà battaglia vera!

Le pagelle di Crotone-Lazio 2-2

Strakosha 5.5 – Non è abbastanza reattivo sul piattone di Ceccherini, nell’occasione del goal del 2-1.

Crotone-Lazio 2-2Wallace 5.5 – Non combina nulla di irreparabile ma non da mai la sensazione di sicurezza assoluta.

de Vrij 6.5 – Probabilmente chiude qua la sua avventura in biancoceleste, con l’ennesima prestazione da appalusi. Contro la sua futura squadra va verso l’esclusione.

Radu 5 – Al rientro commette troppe sbavature, in una infatti si fa sorprendere da Samy che insacca il momentaneo 1-1.

55′ Caceres 6 – Mette al servizio della squadra la sua esperienza ma non incide più di tanto.

Basta 5 – Ci mette tanta buona volontà ma solo quello.

65′ Nani 5 – Impalpabile come ogni volta che è chiamato a dare il suo contributo. È sempre di più un ex giocatore.

Murgia 6 – Sbaglia molto, la sufficienza per l’abnegazione alla causa che mette in campo.

55′ Patric 6 – Dai suoi piedi parte qualche buon traversone ma nulla di più.

Leiva 6.5 – Uno dei migliori in campo dall’inizio alla fine, è lui infatti che guida l’arrembaggio finale.

Milinkovic 7 – Le palle alte sono tutte le sue, è un campione e grazie a lui che la Lazio non esce sconfitta dal difficile campo di Crotone. Peccato per il colpo di testa finale che poteva valere il 3-2.

Lulic 6.5 – Cuore e grinta, Lulic 71 è un esempio di professionalità ed in questa gara dimostra di cavarsela bene anche come rigorista.

Felipe Anderson 5.5 – Un giocatore a metà, come al solito! Quando si accende dà l’impressione di poter far male all’avversario ma poi si spegne inesorabilmente per poi riaccendersi a fiammate. Purtroppo in questo finale di stagione infuocato stanno emergendo tutto i suoi limiti!

Caicedo 5 – Non è Immobile e questo si sapeva ma quando a disposizione si hanno palle goal, come quella sul finire del primo tempo, non si possono sprecare tirando con quella sufficienza.

Crotone-Lazio 2-2All. Simone Inzaghi 6 – Senza il suo bomber si è fatto tutto tremendamente più difficile. Ora c’è da sconfiggere l’Inter all’Olimpico e prendersi quel posto in Champions che la Lazio merita molto di più rispetto agli scorretti dell’Inter.

CROTONE

Cordaz 6.5; Sampirisi 6, Ceccherini 7, Capuano 6, Martella 6.5; Rohden 6.5, Barberis 5.5 (Ricci 6), Mandragora 5.5; Faraoni 5 (Stoian 6), Simy 7, Nalini 6.5 (Trotta 6). All. Walter Zenga 6.5.Crotone-Lazio 2-2

Il tabellino di Crotone-Lazio 2-2

Marcatori: 17′ rig. Lulic (L), 29′ Simy (C), 61′ Ceccherini (C), 84′ Milinkovic (L)

CROTONE (4-3-3): Cordaz; Sampirisi, Ceccherini, Capuano, Martella; Rohden, Barberis (89′ Ricci), Mandragora; Faraoni (59′ Stoian), Simy, Nalini (73′ Trotta). A disp. Festa, Ajeti, Pavlovic, Simic, Crociata, Diaby, Zanellato, Izco, Tumminello. All. Walter Zenga.

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Wallace, de Vrij, Radu (55′ Caceres); Basta (65′ Nani), Murgia (55′ Patric), Leiva, Milinkovic, Lulic; Felipe Anderson, Caicedo. A disp. Guerrieri, Vargic, Bastos, Marusic, Crecco, Di Gennaro, Neto. All. Simone Inzaghi.

ARBITRO: Mazzoleni (sez. Bergamo). Ass: Vuoto-Peretti. IV: Abbattista. VAR: Banti. AVAR: Schenone.

NOTE. Ammoniti: 20′ Radu (L), 22′ Murgia (L), 36′ Nalini (C), 69′ Nani (L). Recupero: 2′ pt; 4′ st.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti