Confronto pubblico con i candidati alle elezioni su 4 problemi di Tor Tre Teste

Organizzato il 29 marzo in v.Tovaglieri, da CdQ L'Acquedotto Alessandrino, CdQ Tor Tre Teste, Amici del Parco e Periferie
Enzo Luciani - 4 marzo 2008

Il Comitato di quartiere L’Acquedotto Alessandrino, Il Comitato di quartiere Tor Tre Teste, l’Associazione Amici del Parco e l’ Associazione Periferie hanno indirizzato una lettera a tutti i futuri candidati alle prossime elezioni ammnistrative per avere una risposta su quattro importanti problemi del quartiere Tor Tre Teste.

Ed hanno invitato tutte le forze politiche ed i loro candidati ad un confronto pubblico con i cittadini su questi temi il 29 marzo alle ore 10 nello slargo di via Tovaglieri vicino al Conad.

Ed ecco il testo della lettera

"I cittadini di Tor Tre Teste, anche per poter orientare il loro voto, chiedono risposte precise, possibilmente scritte, ai candidati alle elezioni del 13 e 14 aprile 2008 su QUATTRO IMPORTANTI PROBLEMI.

1. PRENESTINA BIS – I cittadini si sono mobilitati, raccogliendo oltre 2000 firme, per impedire che la Prenestina bis venisse realizzata distruggendo il quartiere ed hanno chiesto la copertura nei 500 metri in cui il tracciato della strada (prevista a quattro corsie con dimensioni di un’autostrada), passa sotto le abitazioni e sottrae una parte del verde, con conseguente inquinamento acustico ed ambientale. La gara d’appalto per la costruzione della Prenestina bis è stata fatta senza tener conto delle esigenze espresse dai cittadini.

Quali impegni si assumono i partiti e i candidati?

2. LA MEGAEDIFICAZIONE AI MARGINI DEL PARCO – Il Parco Tor Tre Teste Alessandrino sta per essere stravolto dalla prevista colata di 137.500 metri cubi di cemento nella zona a ridosso dei resti archeologici dell’Acquedotto ed arrecando un’offesa indelebile al paesaggio, che si affaccia sulla campagna romana e sui Castelli e i Monti Prenestini e Lucretili. La cittadinanza ha espresso il proprio dissenso raccogliendo 8000 firme e presentando in Campidoglio una proposta d’iniziativa popolare per la revoca della delibera 318 del 13/12/2005, che deve ancora essere discussa dal Consiglio Comunale.

Quale impegno candidati e partiti intendono assumere per evitare uno scempio urbanistico?

3. IL PARCHEGGIONE DI VIA TOVAGLIERI versa in uno stato di deplorevole abbandono e degrado e finora non hanno preso il via i lavori da sempre promessi per un suo utilizzo anche come centro culturale.

Cosa si intende fare e in quali tempi per ovviare al degrado esistente?

4. UN MEZZO DI TRASPORTO PUBBLICO FINO ALLA METRO B – E’ rimasta finora insoddisfatta l’annosa rivendicazione dei cittadini di avere un collegamento pubblico con la metro B di Ponte Mammolo, per rompere l’isolamento del quartiere, servito malissimo dal criticato 556 (tempi lunghi di attesa e incertezza di orari). Un bus di collegamento con la metro B consentirebbe tra l’altro un più agevole raggiungimento della Chiesa di Meier, dell’impianto comunale di atletica e rugby e della Biblioteca comunale Gianni Rodari da parte di cittadini di altre zone di Roma. Potrà finire l’isolamento dei cittadini di Tor Tre Teste che, per raggiungere il centro della città, hanno solo la possibilità di usare il mezzo privato?

Quali sono le proposte?

Quale sarà il futuro di questo spicchio di città, spesso dimenticato dalle amministrazioni comunali e municipali? Sono disposti veramente i nostri amministratori a coinvolgere attivamente i cittadini nelle trasformazioni del territorio? Sono previste strutture adeguate per migliorare la vita del quartiere e se sì quali?

Su questi problemi invitiamo tutte le forze politiche ed i loro candidati ad un confronto pubblico con i cittadini: il 29 marzo alle ore 10 nello slargo di via Tovaglieri vicino al Conad.

vogliamo impegni veri, scritti e non slogan elettorali

CdQ L’Acquedotto Alessandrino, CdQ Tor Tre Teste Associazione Amici del Parco, Associazione Periferie

Info: acquedottoalessandrino.comitato@gmail.com       cdq_tortreteste@yahoo.it


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti