Centro Culturale Lepetit: quando le elezioni del Comitato di Gestione?

Olga Di Cagno - 12 maggio 2018

Si è svolta nel pomeriggio del 9 maggio 2018, presso i locali del Centro Culturale Lepetit, a Tor Tre Teste, una affollata riunione degli iscritti per comprendere le dinamiche che negli ultimi anni hanno influenzato le scelte del Municipio V.

L’assemblea – convocata e presieduta dal presidente del Centro Culturale Giorgio Grillo, e dai membri del comitato direttivo Palmira Pasqualini, Luigi Pucci e Teresa Morabito – ha avuto come oggetto principale la presentazione dei numerosi e annosi problemi che il Comitato direttivo, e quindi tutto il Centro Culturale, stanno vivendo.

Il Centro Culturale Lepetit, è bene ricordarlo, è un Centro Culturale Municipale che,  insieme agli altri due: Michele Testa e Morandi, anima con attività culturali di vario tipo e natura le comunità nelle quali è inserito.

Il Centro Culturale è municipale, ma perché il Quinto tace?

Come Centro Culturale Municipale, il centro dovrebbe avere rapporti di reciproca collaborazione sia con la parte politica sia con l’amministrazione comunale. Dovrebbe, appunto, perché purtroppo, a oggi i rapporti sono quasi nulli se si escludono alcune corrispondenze avute con la funzione amministrativa municipale.

Una riprova di questa scarsa comunicazione è la sola presenza all’assemblea della consigliera Maura Lostia del PD, sebbene la comunicazione e la relativa richiesta della presenza sia stata comunicata per tempo e con i dovuti metodi al Presidente del Municipio, all’Assessore alla Cultura, al Presidente della Commissione Cultura, a tutti i Consiglieri municipali, al responsabile dell’Ufficio Cultura, al Direttore della direzione Socio Educativa. e all’Ufficio Cultura.

Perché il Municipio non indice le elezioni del Comitato?

Il presidente ed il consiglio direttivo tutto hanno fatto presente all’assemblea come i tempi del loro mandato siano scaduti da più di due anni e come più volte abbiano richiesto le elezioni, sia a voce sia per iscritto, anche perché il comitato è sottodimensionato sia per dimissioni  sia perché due consiglieri sono deceduti.

Purtroppo la richiesta di nuove elezioni è sempre stata rifiutata, in attesa di un nuovo regolamento dei Centri Culturali che la nuova parte politica starebbe elaborando ma che a tutt’oggi non ha ancora visto la luce.

Inoltre, sebbene i membri del comitato direttivo continuino a lavorare per portare avanti le numerose attività del Centro, il Municipio ha fatto presente che il bilancio del Centro non poteva essere approvato poiché erano scaduti sia la convenzione che stabiliva i rapporti tra il Centro Culturale ed il Municipio, sia gli organi direttivi. E, facendo una ricerca nel sito del V Municipio, si è visto come l’Amministrazione nel passato avesse già rilevato la stessa cosa.

Numerose le ipotesi presentate dagli iscritti, da quelle che ancora vedono una semplice prudenza e voglia di imparare da parte dei politici che governano attualmente il Municipio, ad altre che cominciano a leggere una certa malizia in quegli stessi politici governanti, quasi a voler scalzare e rimpiazzare tutte le iniziative che le passate Amministrazioni avevano posto in essere e che si sono rivelate utili alla collettività.

La domanda sorge spontanea. Perché alle numerose e reiterate richieste di nuove elezioni la politica municipale governante non dà una risposta precisa concordando una linea con la parte amministrativa?

Sembra che ognuno segua una sua linea e chi ci va di mezzo sono i Centri Culturali nelle figure dei presidenti, dei comitati direttivi e soprattutto i diritti dei numerosi utenti che si rivolgono al Centro Culturale come un polo attrattivo socialmente attivo ed impegnato sul territorio e partecipano alle numerose attività proposte.

La riunione si è conclusa con i dubbi esposti e con la convinzione e consapevolezza, da parte di tutti gli iscritti al Centro Culturale Lepetit, che non si può continuare con questa situazione e che è necessario procedere alle elezioni del comitato direttivo. Verrano ascoltati da politici e amministratori?

Olga Di Cagno

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti