Casa della memoria e della storia, i prossimi appuntamenti

Bruno Cimino e Bruna Fiorentino - 14 maggio 2018

Fino al 16 maggio 2018 è aperta, alla Casa della memoria la mostra “1943-2018 Memoria e spazio pubblico. 12 progetti per ricordare il bombardamento di San Lorenzo”.

Il 19 luglio 1943 venne autorizzato dal Comando Alleato il bombardamento sulla città di Roma. La mostra ha come obiettivo di tenere vivo il ricordo di questi tragici avvenimenti, grazie alla sperimentazione di nuove modalità di comunicazione raccogliendo il lavoro di ricerca e progettazione realizzato dagli studenti dell’Atelier di Exhibit Design. Gli studenti hanno progettato, con un approccio interdisciplinare che coinvolge comunicazione multimediale, architettura e grafica, un memoriale diffuso per San Lorenzo, in grado di superare la sbiadita retorica dei tanti monumenti ai caduti. La mostra è a cura di Cecilia Cecchini e Maurizio Di Puolo per il Dipartimento di Pianificazione, Design, Tecnologia dell’Architettura della Facoltà di Architettura – “Sapienza” Università di Roma, promossa da Roma Capitale – Assessorato alla Crescita culturale – Dipartimento Attività Culturali in collaborazione con Zètema Progetto Cultura.

Martedì 15 maggio 2018 alle ore 17.00 Nell’ambito della mostra 1943-2018 Memoria e Spazio Pubblico è in programma la presentazione del libro “Caratteri clandestini”. La tipografia nella resistenza italiana, lavoro di ricerca di Andrea Vendetti (ETS Edizioni, 2016). Il testo approfondisce lo studio delle tipografie attive in Italia durante la Resistenza e della grafica della stampa clandestina. Introduce Cecilia Cecchini-direttore Master Exhibit & Public Design- Sapienza Università di Roma e curatrice della mostra.

Il 18 maggio 2018 alle ore 17.00 inaugurazione della mostra “Domani avvenne. Storia della Resistenza sui Monti Prenestini ed Alta Valle del Sacco” in programma fino al 7 settembre 2018. “Domani Avvenne” racconta la storia della Resistenza partigiana e patriottica di alcuni comuni a sud di Roma, ubicati tra i Monti Prenestini e l’Alta Valle del Sacco, attingendo a diari privati, lettere, testimonianze, fotografie originali e documenti d’archivio. La mostra è il risultato del lavoro di ricerca che ha visto il coinvolgimento di giovani laureati, saggisti del territorio e familiari delle persone coinvolte negli accadimenti. I numeri, i luoghi, le persone e le azioni che hanno fatto la Resistenza in questo territorio, sono presenti lungo il sentiero storiografico che si dipana tra i pannelli della mostra. Alle ore 17.40 presentazione del libro Guerra e resistenza a sud di Roma. Monti Prenestini ed alta Valle del Sacco (8 settembre 1943 – 5 giugno 1944) di Roberto Salvatori (Annales, 2013) Sono presenti l’autore, Aldo Cecconi-curatore della mostra Sezione ANPI Gennazzano e Stefano Bonifazi della Presidenza ANPI Roma.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti