Capodanno Cinese al via in piazza del Popolo

Raggi: “Simbolo di innovazione e di cambiamenti positivi"
Marco Rollero - 10 febbraio 2018

Oggi sabato 10 Febbraio 2018 a piazza del Popolo si sono aperte  le celebrazioni per il Capodanno cinese.

Secondo il calendario cinese il 2018 sarà l’anno del cane, “simbolo di apertura verso gli altri e di innovazione, di tolleranza e cambiamenti positivi – ha detto la sindaca di Roma Virginia Raggi in occasione del suo intervento dal palco – In questo anno l’augurio che faccio a tutta la comunità cinese che vive a Roma è quello di proseguire nel suo cammino di integrazione, intensificando le occasioni di scambio e di incontro di cui noi, come amministrazione siamo felici, e speriamo siano sempre più numerose e durevoli. Roma è una città inclusiva e vuole continuare ad esserlo. Roma saluta con gioia l’anno del cane e augura a tutti una buona festa”.

Nel corso della giornata a piazza del Popolo, che si è aperta con la sfilata di carri folkloristici, è in programma uno spettacolo dell’opera tradizionale cinese e diverse altre attività. “Ci troviamo nel cuore della Capitale per celebrare una delle feste che è tra le più alte espressioni della cultura cinese. Anche questo anno il capodanno è un’ulteriore occasione per la città di rinnovare quei sentimenti di amicizia che legano i nostri due paesi e le nostre due comunità.

Un grande evento culturale che serve a rinsaldare i legami tra la comunità cinese e la città di Roma”, ha sottolineato Raggi. Poi riferendosi alla comunità cinese di Roma, la sindaca ha parlato di “una presenza importante che incide sulla vita di Roma sia dal punto di vista culturale, sia economico e che in tanti anni si è sempre contraddistinta per rispetto e tolleranza” e ha sottolineato che “la comunità cinese che vive a Roma, è una delle più laboriose e attive, sicuramente una delle più integrate nella nostra città”. “Abbiamo bisogno di questi momenti di incontro – ha aggiunto Raggi – perché sono per tutti noi occasione di grande crescita ed esprimono il desiderio di guardarci l’un l’altro come una grande risorsa e di collaborare. Ci adopereremo come amministrazione per creare nuove occasioni d’incontro a cominciare dalle ragazze e dai ragazzi che invito a creare e rinsaldare i legami tra le nostre comunità”. “Questa festa oggi è una preziosa testimonianza, è una festa di gioia, di tradizioni. Sia una festa della nostra amicizia e sia occasione per rinnovare il legame che unisce la Cina all’Italia e Pechino a Roma”, ha concluso.

Tra gli intervenuti oltre alle autorità della Repubblica Popolare Cinese, il Sottosegretario ai beni culturali Dorina Bianchi.

Marco Rollero


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti