Animali, Figliomeni: “Stop alla strage di animali utilizzati come cibo”

Redazione - 20 giugno 2018

“Come ogni anno il 21 giugno in Cina, nella città di Yulin, torna il Festival della carne di cane e gatto utilizzata come pietanza, un’usanza disgustosa e barbara, di cui ci siamo occupati anche in passato denunciando questa barbarie che avviene anche in altri Paesi asiatici e chiedendo all’Amministrazione capitolina di rendersi latrice attraverso il Governo Italiano e la Comunità Europea, per porre fine a questa mattanza che ogni anno uccide in tutta l’Asia per scopo alimentare oltre 30 milioni di animali domestici. Torniamo a far sentire la nostra voce per porre fine a questa crudele tradizione, che oltre a seviziare e uccidere barbaramente questi poveri animali indifesi è anche un rischio per la salute delle persone, perché buona parte degli animali sono randagi spesso malati e trasmettono il virus della rabbia che porta alla morte solo in Cina, secondo i dati riportati dal Ministero della Sanità cinese, circa 3.000 persone.

Fermiamo questa immane tragedia che colpisce i nostri amici a quattro zampe”. Lo dichiara il consigliere capitolino, Francesco Figliomeni.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti