Amin Gulgee Installazione “7”

Bruno Cimino e Bruna Fiorentino - 24 maggio 2018

Per la prima volta a Roma Amin Gulgee uno dei più importanti artisti pakistani alla Galleria d’Arte Moderna di Roma in via Francesco Crispi 24 dal 31 maggio al 23 settembre 2018

Il progetto generale, attivato dal 2016, è dedicato alla presentazione negli spazi espositivi capitolini di alcune installazioni internazionali provenienti dall’Esposizione Internazionale d’Arte – La Biennale di Venezia e da OPEN Esposizione Internazionale di Sculture ed Installazioni, collegato alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, ricomposte e rimodellate site-specific appositamente per la capitale. Lo scopo è far viaggiare le esperienze dell’arte internazionale sul territorio nazionale.

Dalla città lagunare, appunto, alla capitale.

In occasione di questo nuovo appuntamento, realizzato in collaborazione con PDG Arte Communications e l’Ambasciata della Repubblica del Pakistan in Italia, è presentata l’installazione, dal titolo “7”, dell’artista pakistano Amin Gulgee, che ha fatto della laicità e della poesia una forma d’arte.

“Credo – ha dichiarato Amin Gulgee  in un’intervista a John Mc Carry – che il compito di un artista sia quello di percepire l’ordine della natura e di interiorizzarlo tentando di raggiungere un senso di equilibrio con sé stessi. Questo concetto non solo trascende le istituzioni religiose, ma anche l’analisi. Il metodo con cui lavoro è intuitivo e viene dal cuore. E’ la mia preghiera al mio Dio”.

Per Imam come per tutti i Sufi, la ricerca del Divino è un passo verso la luce.

Bruno Cimino e Bruna Fiorentino


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti