Allo studio nuove aree pedonali, grazie al Bluetooth

Le prime operazioni partiranno entro settembre. 27 i punti individuati in aree centrali
Redazione - 18 luglio 2018

“Monitorare i flussi pedonali e individuare le aree dove limitare traffico e smog per realizzare nuove isole ambientali e zone 30“.
Ha dichiarato il 18 luglio 2018 l’assessore comunale Linda Meleo che ha aggiunto: “entro l’anno saranno installati sensori Bluetooth di ultima generazione su impianti semaforici per monitorare i tempi di percorrenza dei flussi pedonali e veicolari. Le prime operazioni partiranno entro settembre e proseguiranno tutto l’anno”.

“Ad oggi – ha concluso la Meleo – sono stati individuati 27 punti del centro città dove saranno raccolti e analizzati i dati: dall’Ara Pacis a Castel Sant’Angelo, da Largo Argentina a Piazza Venezia e ancora Colosseo, Trastevere, San Pietro, Circo Massimo e Flaminio.
Numeri da cui partire per migliorare la vivibilità di interi quartieri”.

“Rendere la città più accessibile – ha dichiarato Virgini Raggi – significa anche avere numeri aggiornati su cui poter lavorare per migliorare la vivibilità e garantire maggiore sicurezza a interi quartieri.
E questo è un altro passo in avanti verso questa direzione.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti