All’incrocio via Amba Aradam-Porta Metronia strisce pedonali con led e illuminazione dedicata

Il 12 marzo 2018 si è tenuta la riunione conclusiva necessaria a definire il nuovo progetto per la messa in sicurezza
Redazione - 13 marzo 2018

Il 12 marzo 2018 si è tenuta la riunione conclusiva necessaria a definire il nuovo progetto per la messa in sicurezza dell’incrocio Porta  Metronia-via dell’Amba Aradam. All’incontro erano presenti l’Assessorato alla Città in Movimento, il Dipartimento Mobilità e Trasporti, la Sovrintendenza capitolina e Roma Servizi per la Mobilità.

Il piano prevede la sperimentazione di strisce pedonali con led e illuminazione dedicata per l’attraversamento in sicurezza, nuova segnaletica e impianti semaforici aggiuntivi, il prolungamento dell’isola pedonale in corrispondenza della fermata bus e l’ampliamento di due isole di traffico.

“Nella prossima variazione di Bilancio abbiamo previsto risorse da destinare alla sperimentazione. Roma Servizi per la Mobilità consegnerà entro un mese il progetto esecutivo e poi potrà essere bandita la gara, necessaria all’avvio dei lavori”, dichiara l’assessora alla Città in Movimento, Linda Meleo.

Con la Consulta Cittadina Sicurezza Stradale, Mobilità Dolce e Sostenibilità è stato dato il via a un tavolo permanente per concordare progetti comuni e intensificare le campagne informative sul territorio, anche grazie al supporto della Polizia di Roma Capitale, l’Arma dei Carabinieri, enti e organizzazioni.

“Un gruppo di lavoro – prosegue Meleo –  per condividere gli interventi di controllo sul territorio. La Consulta ha prodotto 101 progetti che l’Amministrazione ha visionato e valutato. A oggi sono state destinate risorse per attuare nuovi impianti semaforici, attraversamenti pedonali e segnaletica. Il tavolo istituito punta a rafforzare le attività congiunte, attuando controlli mirati”.


Commenti

  Commenti: 1


  1. si parla tanto di sicurezza, ma Via Merulana è ”abbandonata” tra occupazioni abusive di suolo pubblico ”abusive, come quella antistante il civico 84, autobusnavetta che credono di essere a L’AUTODROMO DI MONZA…, NCC parcheggiati in dopia fla o cheo ccupano la visuale negli incroci,”incivili” che occupano i parcheggi riservati ai ”disabili”. Ma non esiste alcun controllo, telefonando ai Vigili, dopo molti minuti di attesa rispondono: ”provvederemo……, ma sono assenti, qualcuno dice: ”latitanti”………

Commenti