Agenda 2009 e poeti dal Sentiero della Pace

Martedì 24 marzo presso biblioteca Gianni Rodari in via Francesco Tovaglieri a Roma
Enzo Luciani - 22 marzo 2009

Martedì 24 marzo ore 17 presso la biblioteca Gianni Rodari via Francesco Tovaglieri 237-A a Tor Tre Teste, presentazione dell’Agenda del Parco 2009 (Edizioni Cofine) sul Sentiero della Pace: Progetti e Poeti dal Sentiero della Pace, a cura della Federazione Italiana Escursionismo Lazio e di Vincenzo Luciani del Centro di Poesia dialettale – Vincenzo Scarpellino.

Interverranno alcuni poeti dialettali della Valle dell’Aniene.

Dalla prima edizione, apparsa nel 2002, ogni anno questa pubblicazione fa il punto sullo stato di salute del parco Alessandrino-Tor Tre Teste-Quarticciolo ed informa sulle novità che si annunciano nei quartieri circonvicini.

L’Edizione 2009 presenta un’interessante novità: intende infatti lanciare uno sguardo oltre il Parco, proponendo l’itinerario del Sentiero della Pace: un percorso di 80 km, studiato dalla Federazione Italiana Escursionismo in collaborazione con il CEA (Centro Educazione Ambientale) del Municipio Roma 7, che in sette tappe si snoda dal Parco Alessandrino-Tor Tre Teste fino al comune di Subiaco e che attraversa luoghi suggestivi di storia, di spiritualità e bellezze paesaggistiche, toccando 12 comuni della Provincia di Roma. Il Sentiero della Pace infatti da Tor Tre Teste – Basilica Dio Padre Misericordioso si muove verso Gabii, la Selciatella, San Gregorio da Sassola, alla Selciatella nella Valle della Mola, a Guadagnolo, a Bellegra, a Roiate, per raggiungere infine Subiaco.

Ogni anno vengono organizzate escursioni lungo questo sentiero. Chi dopo averlo seguito virtualmente attraverso le pagine dell’Agenda (da Tor Tre Teste a Subiaco) desidera condividere con altri l’esperienza di percorrerlo realmente potrà rivolgersi al CEA del VII municipio.

Nella parte finale dell’Agenda naturalmente ci sono tutte le novità positive e negative registrate nel corso del 2008 e la descrizione dei principali servizi sportivi e culturali presenti nel parco e nei quartieri confinanti.

Da segnalare l’accuratezza documentaria e grafica e le bellissime foto.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti