Wal arriva a Villa Torlonia

Cinquanta sculture di figure fantastiche e animali fiabeschi rappresentano ‘Il meraviglioso mondo di Wal’
Patrizia Miracco - 19 maggio 2017

Dal 20 maggio al 1° ottobre 2017 sculture fantastiche e animali magici alla Casina delle Civette, ‘Il meraviglioso mondo di Wal. Sculture fantastiche, animali magici e dove cercarli’, la prima mostra personale nella capitale di Walter Guidobaldi, in arte Wal.

Si tratta di 50 sculture di marmo, bronzo, resina o di terracotta, monumentali oppure di piccolo formato, in cui i protagonisti sono dei putti-monelli intenti a esibirsi in giochi di destrezza e degli animali fantastici tra civette, gatti, maialini, lumache, rinoceronti, mucche, pinguini, conigli che l’artista ha realizzato nell’ultimo decennio.

Le sculture di Wal, con il loro originale bagaglio di figure fantastiche e animali fiabeschi, collocate nel giardino e all’interno del museo, evocano mondi interiori, fiabeschi, di un tempo che pare sospeso.

A prima vista ai visitatori sembrerà di trovarsi di fronte a una casetta emersa direttamente da una delle storie dei fratelli Grimm. All’ingresso del giardino si è accolti da un gigantesco gatto albino, dallo sguardo enigmatico quanto una sfinge. Il gatto, probabilmente l’animale più amato e raffigurato da Wal, ritorna in altre opere in mostra. Tutt’intorno, sulle aiuole del giardino, la scena è catturata dallo scalmanato manipolo dei putti-monelli creati da Wal con il loro inconfondibile biancore di fondo che ne fa dei corpi astrali, eterei. All’interno della Casina delle Civette l’atmosfera non cambia e la fantasia continua a essere il motivo conduttore dell’esposizione.

Le sculture dei putti sono ispirate al Ritratto di Manuel Osorio Manrique de Zuñiga di Goya (al Metropolitan Museum of Art di New York), i putti ginnasti sono mutuati dal pittore francese del XVIII secolo Bénigne Gagneraux, mentre i putti lottatori provengono direttamente da modelli classici. La traduzione dai modelli di riferimento compiuta da Wal non ha, tuttavia, alcun intento dissacrante o irriverente alla Duchamp. È, invece, il pretesto dell’Artista per dare libero sfogo ad una straripante creatività che, attraverso il gioco mentale e la manualità fabbrile, dissemina le opere di enigmi e interrogativi che riguardano il senso dell’esistenza. La ricerca artistica di Wal, infatti, da oltre quarant’anni è contraddistinta da una sapiente ricerca volta a stimolare nello spettatore la sua capacità di sognare, di recuperare quello stato di primordiale stupore per il mondo di cui parlava Elémire Zolla. Tale processo è sempre scandito dal ricorso ad una sapida ironia.

Nell’ambito della mostra verranno organizzati eventi di vario tipo da concerti a visite guidate e teatralizzate.

Info mostra: ‘Il meraviglioso mondo di Wal. Sculture fantastiche, animali magici e dove cercarli’, Musei di Villa Torlonia, Museo e Giardino della Casina delle Civette, via Nomentana 70, Roma.

Apertura al pubblico: 20 maggio – 1° ottobre 2017.

Orario mostra: martedì – domenica 9.00 – 19.0. La biglietteria chiude 45 minuti prima.

Biglietto d’ingresso: Biglietto Casina delle Civette: € 6,00 intero; € 5,00 ridotto.

Per i cittadini residenti nel territorio di Roma Capitale (mediante esibizione di valido documento che attesti la residenza) € 5,00 intero; € 4,00 ridotto.

Ingresso gratuito per tutti i residenti a Roma e nell’area della Città Metropolitana la prima domenica del mese.

Per informazioni: cell. 391/7970779; cell. 339/4893339; sito: www.exibartlab.com.

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti