V Municipio: il rapporto del Presidente Boccuzzi dopo i primi sei mesi

“Ci siamo occupati delle emergenze”, afferma Giovanni Boccuzzi e affronta a tutto campo i casi più delicati e i progetti da avviare
Redazione - 27 gennaio 2017

Appena insediati ci siamo occupati delle emergenze e dello stato di abbandono dei nostri territori”.

È il Presidente del V Municipio che ci relaziona sui primi sei mesi del suo mandato.

“Abbiamo istituito dei progetti per la riqualificazione e per la risoluzione delle situazioni più gravi”, dice Boccuzzi.

PARCHI

Abbiamo riaperto il parco Almagià, transennato per la rottura di uno scivolo rotto. Si è provveduto a far interdire l’area bimbi rendendo così possibile per i cittadini l’utilizzo dell’intera area.

E’ stato riaperto l’ingresso carrabile su Via Casilina del Parco di Centocelle, chiuso da luglio dal Dipartimento Ambiente a tutela della pubblica incolumità, a seguito di un parere espresso dal V Gruppo Casilino sulla pericolosità dell’ingresso ritenuto pericoloso perché troppo a ridosso dell’incrocio con Viale della Primavera.

Ci siamo occupati dell’area verde adiacente alla chiesa S. Felice da Cantalice che era priva di illuminazione nonostante la presenza di alcuni lampioni mai allacciati alla rete elettrica.

Stiamo affrontando l’emergenza di degrado e abbandono in cui versava il Parco Sangalli e grazie anche al forte spirito collaborativo di AMA stiamo intervenendo per ripulire l’intera area da cumuli di rifiuti di ogni genere, rendendo così di nuovo fruibile ai cittadini il Parco pulito e decoroso.

Siamo riusciti ad ottenere l’annullamento dei lavori iniziati l’estate scorsa nella vallata del Parco Alessandrino, meglio noto come Parco di Tor Tre Teste, per la realizzazione del playground da destinare ad attività sportive e ricreative, al fine di mantenere integra un’area naturalisticamente significativa del Parco, dando così seguito ad una mozione che il Consiglio del Municipio V ha approvato all’unanimità.

Sono iniziati i tavoli tecnici con RFI, Ufficio Tecnico e l’Agenzia per la Mobilità per la realizzazione del vallo ferroviario, un progetto approvato nel 2012.

TOR SAPIENZA

Proseguono i tavoli tecnici per la costruzione delle 37 unità immobiliari a Tor Sapienza.

I successivi passi sono stati quelli di incontrare Associazioni e Comitati di Quartiere per uno scambio di opinioni e valutazioni sulle necessità prioritarie per il territorio. Un momento di incontro per confrontarci tutti insieme sui possibili interventi da mettere in campo.

Abbiamo dato il via ad un tavolo di lavoro tecnico con vari incontri inter-istituzionali per discutere delle varie problematiche che affliggono il nostro territorio nel quartiere di Tor Sapienza, in relazione alla sicurezza, ai roghi tossici e soprattutto all’insediamento tollerato di Via Salviati.

Da qui i primi interventi nel quartiere Tor Sapienza, da una prima pulizia e smaltimento di tonnellate di rifiuti di ogni genere accumulati a ridosso del campo rom di Via Salviati, alla rimozione dei new jersey.

A seguito di vari incontri è stata prevista anche una maggiore sorveglianza delle Forze dell’Ordine costante e permanente, la pulizia con cadenza settimanale da parte di AMA, il rilevamento dello stato dell’illuminazione pubblica, un censimento e monitoraggio delle persone che dimorano nel campo.

Una sorveglianza, quella delle Forze dell’Ordine, non solo dei campi, ma anche delle attività illegali poste in essere attraverso una opera di contrasto allo smaltimento illecito dei rifiuti.

PIGNETO E TORPIGNATTARA

Il nostro impegno sul tema degrado e sicurezza ha interessato anche i quartieri Pigneto e Torpignattara, da tempo assoggettati a fenomeni di abusivismo e criminalità.

Abbiamo incontrato i Comitati di Quartiere, i rappresentanti dei commercianti, le Forze dell’Ordine, la Polizia Locale, i responsabili Ama, per organizzare un piano di concertazione finalizzato alla riqualificazione dei quartieri di questa parte del territorio. Tra le proposte e gli impegni oltre all’aumento del pattugliamento delle Forze dell’Ordine sul territorio è stato attivato un maggiore controllo sulla regolarità dello smaltimento dei rifiuti.

PROGETTI RETI DI IMPRESA

Nei primi mesi di consigliatura si sono tenuti alcuni incontri con le Associazioni dei Commercianti per discutere insieme sui progetti da proporre per la partecipazione al Bando Regionale per la concessione del finanziamento a favore delle “Reti di Impresa”. Sono stati approvati con una Delibera di Giunta del 9 Novembre i Programmi di Rete di “Torpignattara”, “Robinie”, “Pigneto” e “Castani” e sono stati trasmessi alla Regione Lazio per i successivi adempimenti.

PIANO AREE PER MERCATINI

Da circa tre anni dall’accorpamento dei Municipi ex 6 e ex 7 si è reso necessario procedere alla revisione dei Piani delle Aree approvati nell’ambito di ciascun territorio con le Delibere del Consiglio Municipale n. 5/2010 e n. 15/2012, un lavoro finalizzato all’adozione di un unico Piano delle Aree del Municipio Roma V per lo svolgimento di mercatini, manifestazioni socio-culturali e commerciali.

Considerato che alcune aree presenti nei citati Piani delle Aree risultano ad oggi non più concedibili o di poco interesse si è proceduto, ad individuare nuove aree che possono, attraverso lo svolgimento di varie manifestazioni, creare nei quartieri maggiori momenti di aggregazione sociale e nel contempo sostenere e incrementare le attività commerciali.

Stiamo continuando a lavorare per poter quanto prima ultimare la Delibera del Piano delle Aree per la sua approvazione in Consiglio.

CONCESSIONI POSTEGGI E MERCATI

A seguito della Direttiva Bolkestein, che prevede l’assegnazione delle concessioni per i posteggi sulle aree pubbliche nel 2017 da ogni singola Amministrazione Comunale attraverso Bandi Pubblici, ci siamo adoperati, su indicazione del Dipartimento, ad effettuare un lavoro di ricognizione di tutti i posteggi esistenti sul nostro territorio, al fine di procedere successivamente a un “piano di riordino” che porterà all’emanazione dei Bandi per il rilascio delle nuove concessioni.

Per quanto attiene i mercati abbiamo preso in considerazione la possibilità di riservare, più posteggi per attività artigianali ed altri per scopi istituzionali.

Si è pensato allo spostamento del mercato di Tor Sapienza e di riprendere in esame il vecchio progetto di riqualificazione del mercato “Perestrello” e, con un progetto specifico, verrà rivalutato il mercato ‘Laparelli’.

BARRIERE ARCHITETTONICHE

Abbiamo provveduto all’abbattimento delle barriere architettoniche in Via Tranquillo Cremona e alla realizzazione di uno scivolo per garantire e facilitare l’accesso alle persone con disabilità”.

  1. AntonioOlivi

    e quindi …? Abbiamo quartieri allo sbando, con asfalto che si stacca a pezzi (il poco che ne è rimasto a terra) e si mettono in ordine parchi e altalene ? Ma stiamo scherzando ? Quale incentivi alle imprese artigiane, se poi le strade per portare i clienti per “i negozi” sono delle trincee di guerra
    Solito clientelismo a favore delle associazioni imprenditoriali di Roma, vero cancro di questa città inseguite questi pifferai magici che per anni hanno messo in ginocchio il tessuto imprenditoriale romano

    Rispondi
  2. rosaria

    magari migliori la gestione degli appuntamenti per le carte d’identità. Avevo un appuntamento fissato da venti giorni. Sono andata e ho trovato i cancelli chiusi e neppure un cartello!!!!!! Sono riuscita ad entrare da un cancello laterale e due impiegati, non proprio educati, mi hanno detto che c’era stata una disposizione (di chi o per cosa) per cui il venerdì pomeriggio gli uffici non erano più aperti. Ma che gestione è questa? nuovo appuntamento dopo un mese e mezzo.
    Vivissimi complimenti……….ottima gestione

    Rispondi
  3. Mario

    Qui Torpignattara, nulla è cambiato, delinquenza, abusivismo, sporcizia (Ama questa sconosciuta).
    Ma che stai a di??????

    Rispondi

Scrivi un commento

  • Name (required)
  • Mail (required) (will not be published)
  • Sito Web