Riparte la stagione musicale del Coro Accordi e Note con il Concerto dell’Amicizia

Giovedì 21 settembre 2017 presso la Basilica dei SS. XII Apostoli in Roma, ore 20.30. Tre cori in concerto
Maria Mimmo  - 17 settembre 2017

 

Settembre è il mese delle ripartenze anche per il Coro Accordi e Note che, dopo la pausa estiva, ha già ripreso pienamente le sue attività dietro l’attenta e consolidata direzione del Presidente Palmira Pasqualini e del Maestro Roberto Boarini, in previsione dei numerosi appuntamenti musicali che impegneranno il Coro già a partire dalla settimana prossima.

Il primo di questi è il Concerto dell’Amicizia, organizzato dal Coro Accordi e Note in collaborazione con il Centro Culturale Lepetit e l’Associazione Culturale L’Incontro, che si terrà giovedì 21 settembre 2017 alle ore 20.30 presso la Basilica dei SS. XII Apostoli in Roma e che rappresenta la lieta occasione di ospitare il Coro Gioia di Montevideo, diretto dal M° Esteban Tashdjian.

Il Coro Gioia è il coro ufficiale della comunità italiana in Uruguay. Nato nel 1988, è formato da italiani e discendenti di italiani emigrati da tutte le regioni ed è patrocinato dal consolato italiano in Uruguay e dal Comitato degli Italiani all’estero.

Il concerto vedrà anche la presenza degli amici del Coro Soñero sostenible FAO staff coop, diretto dal M° Carolina León Páez.

Per questo importante appuntamento il Coro Accordi e Note si avvarrà della preziosa collaborazione del soprano Grazia Neri e del pianista Emanuele Rizzo.

Gli impegni di questo principio d’autunno proseguiranno con il concerto del 29 settembre presso la chiesa di Sant’Angelo a Formello, con l’esecuzione della Misa Criolla di Ariel Ramirez da parte del Coro Accordi e Note  insieme al Coro Soñero sostenible FAO staff coop, al tenore Pablo Cassiba ed al gruppo musicale dei Chiloe.

Per i prossimi appuntamenti vi terremo aggiornati, intanto vi aspettiamo giovedì 21 settembre per iniziare insieme un nuovo anno di musica e amicizia.

L’ingresso al concerto è libero e gratuito.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti