La cura del verde pubblico di Roma passa ai privati

Non sarà più il Servizio giardini ad occuparsi delle ville storiche e delle alberature sulle vie principali
Redazione - 13 giugno 2017

Impossibile, con 300 addetti del Servizio giardini (10 anni fa erano 1.200) e per di più con mezzi ridotti od obsoleti, continuare a curare gli oltre 82mila alberi di grande taglia di Roma. Perciò il Campidoglio ha deciso, per la prima volta, di affidare in dodici municipi il servizio ai privati.

L’amministrazione Raggi ripescando un’idea del precedente sindaco Marino ha messo in atto un affidamento a nove imprese private con un appalto di 2,2 milioni suddiviso in nove lotti, mentre il decimo lotto, che interessa i municipi IV, V e VI, non è stato assegnato per mancanza di offerta, anche se è in programma una trattativa negoziata con le ditte aggiudicatarie dell’appalto.

I privati cureranno per tutto l’anno e h24 il pronto intervento e la sorveglianza sulle grandi alberature che fiancheggiano le vie di grande comunicazione e quelle nei grandi parchi cittadini e si dovranno addossare  gli eventuali danni in caso di caduta di rami ed altri incidenti. L’affidamento sarà operativo dai primi di luglio.


Commenti

  Commenti: 1

  1. Vittorio Santarsiere


    Spettabile IV Municipio di Roma,
    preme segnalare che, quando anche il verde di questo territorio verrà affidato – qualche offerta ci sarà – e la sorveglianza sulle grandi alberature possa espletarsi dai privati, Vi prego di non trascurare l’inconveniente che vado a descrivere: V’é di fronte ai civici n. 90-80 di via Vacuna un terrapieno, sul quale la devozione dei residenti fece allestire una stele con la statua dell’Immacolata. Alle spalle v’è un pino con due grossi rami, uno dei quali, da anni malato, con rami pendenti che coprono ai passanti la visione della statua. Sarebbe utile tagliarlo con la motosega onde ricordare ai passanti una preghiera. Grazie se vorrete conservare a futura memoria questo esiguo adempimento. Saluti cordiali

Commenti