Il Concerto dell’Amicizia apre la stagione del Coro Accordi e Note

Giovedì 21 settembre 2017 presso la splendida Basilica dei SS. XII Apostoli in Roma, ospiti il Coro Gioia dell’Uruguay ed il Coro Soñero sostenible FAO staff coop
Maria Mimmo  - 26 settembre 2017

Un incontro culturale e musicale tra Italia ed America Latina, all’insegna dell’amicizia e della passione per il canto corale, questa è la sintesi del concerto tenutosi giovedì 21 settembre 2017 presso la splendida Basilica dei SS. XII Apostoli in Roma, organizzato dal Coro Accordi e Note in collaborazione con il Centro Culturale Lepetit e l’Associazione Culturale l’Incontro e che ha ufficialmente aperto la stagione musicale del Coro.

L’evento ha rappresentato l’occasione di ospitare il Coro Gioia di Montevideo, il coro ufficiale della comunità italiana in Uruguay, formato da italiani e discendenti di italiani emigrati da tutte le regioni, patrocinato dal consolato italiano in Uruguay e dal Comitato degli Italiani all’estero.

L’idea di questo evento, come ha raccontato durante la presentazione della serata Palmira Pasqualini, Presidente del Coro Accordi e Note, è nata tre anni fa dal desiderio del Coro Gioia di fare un viaggio in Italia alla ricerca delle proprie origini ed ha impegnato fortemente i coristi per trovare i mezzi necessari alla realizzazione di questo progetto, che finalmente si è concretizzato quest’anno, ottenendo la Dichiarazione d’interesse Culturale da parte del Ministero dell’Educazione e Cultura e dal Ministero degli Affari Esteri dell’Uruguay. Erano infatti presenti alla serata l’ambasciatore dell’Uruguay al Quirinale, l’addetta culturale dell’ambasciata uruguayana ed il presidente dei paesi latino americani presso la Santa Sede.

Il coro sta girando l’Italia dai primi di settembre tenendo concerti in diverse cittadine.

Il concerto è stato aperto dal Coro Accordi e Note, diretto dal M° Roberto Boarini, con l’esecuzione di alcuni brani tratti dal suo vasto repertorio classico e moderno, arricchiti dalla speciale partecipazione del soprano Grazia Neri e del pianista Emanuele Rizzo.

È seguita l’esibizione di alcuni brani di tradizione latino americana da parte del Coro Soñerosostenible FAO staff coop, diretto dal M° Carolina León Páez, con il quale ormai si è sviluppata un’assidua e felice collaborazione.

Ed infine il Coro Gioia, diretto dal M° EstebanTashdjian,ha presentato un programma in due parti, intervallate da uno scambio di targhe e ringraziamenti, eseguendo nella prima parte brani della tradizione italiana come Chitarra romana, La romanina, Preghiera mentre nella seconda brani della tradizione uruguayana, contribuendo alla creazione di un’atmosfera di festa ed allegria.

A conclusione della serata i tre cori si sono riuniti insieme sotto la direzione del M° Boarini in un’emozionante esecuzione di Signore delle cime, a testimonianza che la musica connette le persone ed il mondo intero.

Maria Mimmo

 

Foto Franco Giorgi


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti