I cittadini chiedono…. e il Presidente del V municipio non risponde

Luciano Di Pietrantonio - 21 aprile 2017

Sono passati oltre 110 giorni, da quando il Presidente Giovanni Boccuzzi ha ricevuto una petizione, presentata alla fine di dicembre del 2016, e firmata personalmente da oltre 220 cittadini del V municipio (Prenestino – Centocelle) che chiedevano urgenti lavori per il ripristino e la messa in sicurezza della viabilità a Largo Irpinia.

Una striscia di strada di 40 metri, larga 8 metri, picchettata con la rete arancione e un nastro giallo con la scritta “Lavori in corso”, che dal maggio 2016, all’angolo di Viale Irpinia, è interrotta e impedisce il regolare passaggio del traffico veicolare privato e pubblico, creando disagio e malcontento. In tutto questo tempo non è mai arrivata una risposta, non un comunicato stampa, neanche sul sito del Municipio, non un atto amministrativo o degli organi istituzionali, per informare doverosamente gli abitanti della zona e in particolare i firmatari della petizione.

Questo stato di disagio risale ormai a quasi un anno fa, da quando si verificò l’evento della chiusura di parte di Largo Irpinia. Da quella data le proposte dell’Associazione Commercianti di Villa Gordiani, le proteste dei cittadini, gli articoli che richiamavano la situazione di precarietà, le denunce che hanno evidenziato i danni economici alle attività commerciali direttamente interessate e le deviazioni dei bus Atac delle linee 213 e 412, non sono state sufficienti per tornare alla normalità perché nulla è cambiato.

Eppure ci sono stati sopralluoghi, inizio e sospensione dei lavori, mai completati, ma le cause di questo degrado urbano rimangono misteriose, e il problema della striscia di strada picchettata ( che nel frattempo sta assumendo i connotati di una potenziale “discarica di rifiuti”), non è stato ancora risolto.

Oggi la domanda è questa: cosa bisogna fare Presidente Boccuzzi per risolvere questa questione?

E’ un problema di risorse economiche, esistono problemi insormontabili o non si ha la volontà di assumersi delle responsabilità?

Chi amministra deve dire con onestà la verità ai cittadini, perché governare il Municipio significa, soprattutto, anche trasparenza e partecipazione. E’ tempo di dare risposte agli abitanti della zona!


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti