Archivio della categoria: Associazione inquilini e proprietari

LA COLPA DEI POLITICI è DI NON AVERE LE PALLE PER CACCIARE I DIRIGENTI E I FUNZIONARI INCAPACI.

NON E’ POSSIBILE CHE LA PRELIOS TERRORIZZI I CITTADINI DICENDO CHE SE SUPERANO I REDDITI DECADONO DALL’ALLOGGIO.

PURTROPPO LA PRELIOS NON E’ RESPONSABILE DI CIO’ PERCHE’ COME GIUSTAMENTE MI HA RIFERITO LADOTT.SSA ANANIA LORO SONO SOLO MERI ESECUTORI DI DIRETTIVE EMANATE DALL’ASSESSORATO AL PATRIMONIO.

ORBENE QUESTO FAMIGERATO ASSESSORATO AL PATRIMONIO GESTITO PER ANNI E ANNI DALLA “DOTT.SSA CLORINDA ACETI” CHE HA FATTO PIU’ DANNI LEI CHE LA BOMBA ATOMICA E CHE PER FORTUNA E’ STATA CACCIATA, MA NON SONO STATE MODIFICATE LE DIRETTIVE CHE QUESTA INCOSCIENTE AVEVA FATTO.

INFATTI LA DOTTORESSA AVEVA BLOCCATO LE VENDITE E LE VENDITE SONO ANCORA BLOCCATE, AVEVA DATO DIRETTIVE ALLA ROMEO E POI ALLA PRELIOS IN MATERIA DI APPLICAZIONE DELLE LEGGI REGIONALI ASSOLUTAMENTE SBAGLIATE E STANNO ANCORA APPLICANDO QUELLE.

TALE DOTT.SSA ERA RIMASTA ALLA LEGGE 12/99 E FORSE NON SI ERA ACCORTA CHE LA REGIONE LAZIO AVEVA MODIFICATO QUELLA LEGGE NEFASTA FATTA ALL’EPOCA DALL’ASSESSORE BONADONNA DI RIFONDAZIONE COMUNISTA, UNA LEGGE NEFASTA E ANTICOSTITUZIONALE PER ALCUNI TRATTI.

INFATTI LA REGIONE LAZIO CON LA LEGGE SUCCESSIVA LA 27/06 HA MODIFICATO LA 12/99 E CREDO CHE LA MODIFICHERANNO ANCORA.

STAMANE DOPO AVER RICEVUTO SVARIATE TELEFONATE DA CITTADINI TERRORRIZATI HO CHIAMATO ANCHE IL PATRIMONIO DEL COMUNE DI ROMA DOVE GUARDA CASO C’E’ UN NUOVO DIRIGENTE, IN QUANTO IL DOTT. GHELARDI SE NE E’ ANDATO E POSSO ANCHE CAPIRE IL PERCHE’.

IL NUOVO DIRIGENTE DOTT. NARDI E’ IMPOSSIBILE PARLARCI, COSI’ MI DICONO LE SUE SEGRETARIE, MA CONOSCENDO BENE L’AMBIENTE NON SO QUANTO CI SIA DI VERO IN TUTTO CIO’, PERCHE’ ALCUNE SEGRETARIE  CREDONO CHE IL LORO COMPITO SIA QUELLO DI NON DISTURBARE IL MANOVRATORE, MENTRE DOVREBBE ESSERE ESATTAMENTE IL CONTRARIO SE  CHI LO CERCA RAPPRESENTA I CITTADINI E SE CI VUOLE PARLARE NON E’ PER FARE UNA CHIACCHEIERATA, MA PER DENUNCIARE ABUSI DI POTERE CHE SONO STATI FATTI E CHE CONTINUANO AD ESSERE FATTI.

MI CHIEDO A CHE SERVE CAMBIARE DIRETTORE SE POI GLI OPERATORI RIMANGONO SEMPRE GLI STESSI?

A QUANDO LA VERA MOBILITA’ NEGLI UFFICI PUBBLICI?

I VIZI SONO DURI A MORIRE.

LE TRUFFE DELL’ATER DI ROMA NEI CONFRONTI DEI SUOI ASSEGNATARI

HO RIPORATO UNA LETTERA CHE MI è PERVENUTA,OVVIAMENTE SENZA NOMI E RIFERIMENTI CHE POSSANO FAR RICONOSCERE LA PERSONA, LO FATTO PER IL SOLO SCOPO DI FAR CAPIRE AI CITTADINI TUTTI CHE COSA SIA VERAMENTE L’ATER.

SE ZINGARETTI MANDA UN MAGISTRATO COME COMMISSARIO, GIUSTAMENTE, MA DEVE DARE A TALE COMMISSARIO POTERI STRAORDINARI, ANCHE DI POTER LICENZIARE  DIRIGENTI INCAPACI E FUNZIONARI CORROTTI.

INOLTRE SE ALL’ATER NON SI FA UNA VERA E PROPRIA PULIZIA, OVVERO SE NON VIENE MESSO IN CONDIZIONI DI NON NUOCERE IL SOLITO GRUPPETTO LEGATO ALL’EX DIRIGENTE DELL’UFFICIO VENDITE NON SI VA DA NESSUNA PARTE.

ALL’ATER DI ROMA OCCORRE FARE PULIZIA RADICALE E PROFONDA ALTRIMENTI CI STIAMO A PRENDERE IN GIRO.

IN MERITO A TALE LETTERA L’ATER HA TRUFFATO QUESTO SIGNORE CON ARROGANZA E PREPOTENZA,INOLTRE CONTINUA A INVIARGLI I CANONI CHE NON DOVREBBE Più FARLO.

NON è STATO CHIAMATO A STIPULA PERCHE’ LA GENIALE DOTT.SSA GRASSIA HA FATTO UNA LETTERA AL NUOVO DIRETTORE PER BLOCCARE LE VENDITE, SCRIVENDO UN SACCO DI FESSERIE PRIVE DI DIRITTO E DI LOGICA, FRUTTO DI UNA MENTE ESALTATA IDEOLOGICAMENTE E IL DIRETTORE APPENA ARRIVATO PER CAPIRE CHE COSA STAVA ACCADENDO HA BLOCCATO TUTTO, MA LA COSA GRAVE è CHE ANCORA NON HA SBLOCCATO NULLA, NONOSTANTE LUI LO ABBIA DETTO.

SARA’ LUI CHE ANCORA BLOCCA O IL FAMOSO GRUPPETTO?

MA CHI COMANDA ALL’ATER DI ROMA?

Sono felice che qualcuno riesca a parlare con i vertici dell’ATER visto che a noi inquilini che abbiamo pagato l’intero acconto richiesto per acquistare la casa ed avremmo dovuto stipulare entro pochi giorni nessuno ci dà risposte, non solo tengono i nostri soldi, non solo non rispondono a lettere ed email, ma mandano anche la richiesta di affitto come se non gli bastassero le cifre a 4 zeri (per noi importanti) che detengono senza nessuna spiegazione.

Eppure quando avevamo chiesto una proroga per pagare l’acconto ci è stato risposto per scritto dandoci pochi giorni, noi abbiamo pagato, l’acconto, pagato i tecnici per la parte catastale da loro richiesta per il notaio, mandato tutti i documenti richiesti per la stipula ormai da 4 mesi, senza più avere notizie da parte dell’ATER.

Mi auguro che si faccia carico della nostra legittima richiesta di avere, se non altro, una chiara risposta sulle intenzioni dell’ATER per chi, sollecitato da loro, ha accettato la proposta di vendita ed ha già pagato interamente quanto richiesto e si degnino per lo meno di informarci su quello che avverrà.

Vorrei aggiungere che per comprare abbiamo dovuto accettare di saldare una morosità calcolata in modo errato (l’ATER ha le nostre documentazioni complete) in quanto l’affitto è stato calcolato come se avessi ancora lo stesso reddito che avevo quando lavoravo, mentre purtroppo la Società per cui lavoravo è fallita, non tenendo conto delle mie autocertificazioni di disoccupazione fornite al CAF in fase di censimento con la motivazione “di non poter accettare l’autocertificazione ma avrei dovuto produrre un certificato di disoccupazione dell’ufficio di collocamento” mentre all’Ufficio di collocamento mi è stato detto che in base alla Legge in vigore dal 2012 l’ATER non può richiedere tali certificati potendo verificare la veridicità dell’autocertificazione con accesso diretto ai dati quindi non forniscono più questi certificati per l’ATER, dal 2012.

Mi sono recato in zona con questa dichiarazione dell’Ufficio di collocamento, ma la pratica non l’avevano più perché ormai di competenza dell’Ufficio vendite, mi sono recato all’Ufficio vendite ma non erano in grado di prendere decisioni per il passato, in pratica avrei solo potuto fare causa. Ho pagato tutto, dovuto e non dovuto ed il 18 marzo ho finito di saldare il 30% del valore dichiarato dell’immobile rimanendo in attesa della convocazione per la stipula.

Il direttore generale pensa che il valore degli immobili sia basso? lo abito in questa casa dal 1986 e non è mai stato fatto un lavoro di manutenzione, invito serenamente a venire a vedere quanti lavori di manutenzione urgenti ci sono da fare, quanti grossi danni da infiltrazioni di piogge dal terrazzo ci sono, denunciati dal 2005 e mai riparati, venga a vedere se almeno una delle finestre chiude.

Sarò lieto di sentire se sinceramente ritiene scorretta la valutazione del Catasto dopo aver visto le condizioni di degrado dell’immobile.

Comunque non ho chiesto io di comprare, né ho stabilito io il prezzo, è stata una proposta dell’ATER che io ho accettato e per la quale ho avuto difficoltà a farmi prestare i soldi da una finanziaria, soldi per i quali sto già pagando da mesi gli interessi anche se sono in possesso dell’ATER

CHI E’ CHE BLOCCA L’ATER DI ROMA?

Sinceramente non capisco questo immobilismo da parte dell’Ater di Roma, all’Ater di Roma per fare qualsiasi cosa ci vogliono anni, non esiste l’immediatezza, ma perché?

Non è possibile che sia il Commissario che il Direttore riconoscano un arbitrio commesso dai dirigenti e funzionari e intervengono per modificarlo, ma per poterlo effettuare è un impresa.

Chi è che blocca o tenta di mandarla alla lunga?

Sarebbe interessante individuare queste persone,comunque sono sempre più convinta che all’Ater di Roma occorra fare una bella dialisi se la vogliamo far funzionare.

QUESTA VIOLAZIONE DELLA LEGGE E DEL DIRITTO DI RESIDENZA SANCITO DALLA LEGGE PERCHE’ CI VUOLE TANTO PER RIPRISTINARE LA LEGALITA’?

NONOSTANTE CHE SIA IL COMMISSARIO E IL DIRETTORE ABBIANO CONVENUTO CHE SIA RIPRISTINATO TALE DIRITTO.

C’è Ater e Ater a Viterbo usano così evviva le differenze

 

 

Pubblico volentieri questa e-mail di risposta del Commissario straordinario di Viterbo, non c’è che dire è un altro mondo.

 

Gentilissimo Presidente, ho preso atto delle sue osservazioni ed ho avviato un confrnoto con il Direttore Generale, per la verifica della problematica da Lei sollevata. Il tutto, tenendo presente la portata dell’articolo 10 bis della legge regionale 27/2006, con l’occasione distitnamente saluto Pierluigi Bianchi

Da: “Annamaria Addante” am.addante@tin.it

A: commissariostraordinario@atervt.it

Cc:

Data: Wed, 18 May 2016 10:28:47 +0200

Oggetto: Addante urgente x diritto di prelazione

 

Gentile Commissario,

non comprendo il perché la vostra azienda chieda l’estinzione del diritto di prelazione a un ex assegnatario che ha acquistato l’alloggio nel 1968 considerato anche che nel rogito tale diritto non è menzionato.

Le faccio presente che il diritto di prelazione si esercita solamente sulle seguente leggi legge 513/77 legge regionale 42/91 e legge 560/93.

Inoltre a tale diritto di prelazione ove esiste si applica la legge così com’è senza nessuna rivalutazione che erroneamente i vostri uffici fanno, ovvero il 10 per cento  della R.C moltiplicata per cento più IVA al 22%.

La prego pertanto di dare le giuste direttive ai suoi uffici

Cordiali saluti

Annamaria Addante (Presidente Asociazione inquilini e proprietari ATER-ERP Lazio)

GIACHETTI E’ IL NOSTRO SINDACO!

2016-05-22-PHOTO-00000001INCONTRO CON I CITTADINI A TOR BELLA MONACA con GIACHETTI SABELLI,DARIO NANNI e MIGLIORE, a un certo punto Otto è saltato sul tavolo e si è fermato  davanti a Giachetti e come potete vedere tra i due c’è stato subito un’intesa.

Un politico che si rapporta in questo modo con un animale sarà senz’altro un ottimo Sindaco perché l’umanità delle persone è quello che vale su di tutto.

Inoltre Otto essendo un cane da ricerca TARTUFI ha individuato la persona giusta, comun que la scena è stata veramente carina  tutti a ridere compreso Dario Nanni candidato presidente del 6 Municipio, che poi tranquillamente a continuato a parlare senza problemi, anche lui ha un cane e deve essere abituato a queste cose.

A TUTTI I CITTADINI DI TORRE SPACCATA

A TUTTI I CITTADINI DI TORRE SPACCATA

presso la sede dell’Associazione Via Elisabetta Canori Mora 21

 giovedì 19 maggio alle h.18.30

Annamaria Addante

candidata al municipio 6

 insieme ai candidati del PD al Comune di Roma

BUGARINI e TEMPESTA

Incontrano i Cittadini

 in merito alla situazione drammatica del nostro quartiere.

Vi aspetto tutti cercate di non mancare

INCONTRO CON IL DIRETTORE GENERALE FRANCO MAZZETTO

Incontro molto costruttivo come lo era stato con il Commissario

Il 17 Maggio alle h.17.00 puntualmente abbiamo avuto l’incontro con il direttore generale Franco Mazzetto con la nostra Associazione e una delegazione di cittadini di Garbatella, San Lorenzo e Casilino 2

Debbo dire che l’incontro è stato molto costruttivo e anche piacevole, il direttore si è dimostrato persona sensibile ai veri problemi dei cittadini e debbo dire  anche persona simpatica e gentile.

Abbiamo affrontato il problema delle vendite degli alloggi e di quelli demaniali,credo che gli abbiamo chiarito molti punti su tale tema che forse non era stato ben informato.

Abbiamo chiarito il problema del diritto di prelazione e ne ha convenuto con noi, che tale diritto sarebbe opportuno estinguerlo direttamente all’acquisto.

abbiamo affrontato il problema dell’ampliamento del nucleo famigliare e ci ha confermato che sarà risolto rapidamente come quello dei cambi di residenza

Abbiamo chiesto con forza che alle sanatorie non approvate sia applicato l’art.53 3 bis della legge 27/06, che l’Ater non applica e non ne capiamo il motivo.

Distacco dei termosifoni  che è molto richiesto dai cittadini.

Sgomberi su tale problema abbiamo chiesto che non possiamo accettare che persone in difficoltà sia sgomberate e che gli sgomberi o si fanno subito appena occupano o farli dopo anni e anni specialmente se le condizioni economiche sono precarie è un assurdo.

Con soddisfazioni abbiamo constatato che il Direttore ha preso appunti su tutte le cose che gli abbiamo detto, a differenza di altri che invece ci ascoltavano soltanto.

Il 31 maggio abbiamo un altro incontro con il Direttore sempre sulle vendite e precisamente sui nuovi piani.

E verificheremo anche se  l’incontro del 17 abbia portato risultati.

All’incontro c’era anche Otto che si è comodamente accoccolato sul divano ed è stato buonissimo per tutto l’incontro che è durato circa 2 ore e ha ricevuto molti complimenti dal Direttore e poi anche dal Commissario, Otto ormai è la nostra mascotte.

Ma è possibile che l’ignoranza prevale sempre? O è imbroglio?

Sono stata costretta ad intervenire sull’Ater di Viterbo inviando una e-mail al Commissario in quanto alle 10-10.30 nessun ufficio mi ha risposto ad eccezione di una dott.ssa dell’ufficio legale la quale mi ha dato il numero della responsabile delle prescrizioni del diritto di prelazione, che ovviamente non mi ha risposto, ma neanche le segreterie del direttore e del commissario.

Per cui sono stata costretta a scrivere questa e-mail non riuscendo a parlare con nessuno, ma mi chiedo è ignoranza o volontà di fare cassa visto le situazioni economiche di tali aziende?

Ma se fosse così sarebbe veramente grave, anzi gravissimo

Aspettiamo una risposta in merito

BASTA LE ATER DEBBONO CHIUDERE, AGENZIA UNICA CON NORME CHIARE E TRASPARENTI UGUALI PER TUTTI.

P.S. MENTRE SCRIVEVO L’ARTICOLO SONO RIUSCITA A PARLARE CON IL DIRETTORE DELL’ATER DI VITERBO DOTT.URBANI, PERSONA SQUISITA IL QUALE SI STA ATTIVANDO IMMEDIATAMENTE PER RISOLVERE TALE INCRESCIOSO DISQUIDO REATO DAI NOTAI E NON DA LORO.

 

All’ATER di VITERBO
Gentile Commissario,
non comprendo il perché la vostra azienda chieda l’estinzione del diritto di prelazione a un ex assegnatario che ha acquistato l’alloggio nel 1968 considerato anche che nel rogito tale diritto non è menzionato.
Le faccio presente che il diritto di prelazione si esercita solamente sulle seguente leggi legge 513/77 legge regionale 42/91 e legge 560/93.
Inoltre a tale diritto di prelazione ove esiste si applica la legge così com’è senza nessuna rivalutazione che erroneamente i vostri uffici fanno, ovvero il 10 per cento della R.C moltiplicata per cento più IVA al 22%.
La prego pertanto di dare le giuste direttive ai suoi uffici
Cordiali saluti
Annamaria Addante (Presidente Asociazione inquilini e proprietari ATER-ERP Lazio)

P.S. Ho tentato inutilmente di mettermi in contatto con i vostri uffici, ma i telefoni squillano inutilmente senza risposta.

Chiarezza innanzi tutto sui fatti accaduti alla 5 Zona Ater

Giorni fa mi sono recata con una famiglia per un subentro presso la 5 Zona Ater di roma.

Siamo stati ricevuti da un impiegata molto gentile e cortese, la quale aprendo il fascicolo non ha trovato nulla di ciò che invece ci doveva essere la richiesta di ampliamento  e subentro inviata l’anno precedente.

Alla fine tra i vari conteggi e i vari moduli INUTILI che hanno dovuto nuovamente riempire e la nostra richiesta di alcuni documenti, tra l’altro alcuni dovrebbero essere sul sito, ma non ci sono, abbiamo fatto le ore 15 dalle 12.30 che avevamo l’appuntamento.

Richiedere copia dei documenti all’Ater di Roma è un impresa difficilissima oltre ai moduli da riempire occorre fare il BONIFICO per pagare le copie, ma poi se per caso la responsabile è assente occorre ritornare.

Ora voi capirete che la mia pazienza ha un limite e la mia logica non è quella contorta  della dott.ssa Grassia  per cui avendo pagato anche il bonifico e essendo presente la responsabile di sezione che in mancanza della responsabile della Zona è lei la facente funzione, ma dato che la dott.ssa Grassia non ha dato l’autorizzazione a mettere una firma per darci le fotocopie, ma pretendeva che tali fotocopie fossero inviate a lei perché le potesse visionare e poi me le avrebbe inviate tramite e.mail.

La mia intelligenza e razionalità ha fatto si che ho preso il fascicoletto delle fotocopie e me ne sono andata tra lo stupore e lo sconcerto della dipendente che era ancora come tutti noi alle 15.30 senza aver pranzato.

Ora la dott.ssa Grassia che vuole fare?

Mi vuole sgridare?

Vuole sgridare la responsabile di Zona perché si era assentata per motivi di lavoro?

MA MI FACCIA IL PIACERE E SI IMPARI A DIRIGERE IL SUO UFFICIO CHE HA SOLO CREATO CONFUSIONE  E MODULI INUTILI E SPERPERO DI DENARO E TEMPO.

GLI UFFICI DI ZONA SONO INCARTATI, LA DOTT.SSA GRASSIA LI HA MESSI IN CONDIZIONE DI NON FUNZIONARE  GLI HA TOLTO IL PERSONALE PER ISTITUIRE UN INUTILE UFFICIO MOROSITA’ BLOCCANDO TUTTE LE ALTRE ATTIVITA’ ESSENZIALI E INDISPENSABILI DELLE ZONE.

LA DOTT.SSA GRASSIA VA LICENZIATA IN QUANTO ELEMENTO DANNOSO E DISPENDIOSO PER L’AZIENDA E PER LA SALUTE DEI DIPENDENTI.

QUALCUNO A CAUSA DELLO STRESS DA TENZIONE CHE LEI RIESCE A CREARE LA POTREBBE ANCHE CITARE IN GIUDIZIO.

Caro Commissario salvaci tu

L’Ater di Roma si sta addossando responsabilità gravissime, sta negando il DIRITTO DI VOTO ad alcuni cittadini per mancata residenza nell’alloggio ATER.

Questo è un fatto gravissimo che l’Ater di Roma sta commettendo e che il Commissario ci ha garantito che sta cercando di riparare tale assurda presa di posizione fatta da funzionari che hanno male interpretato la legge Lupi.

Infatti a seguito di tale legge alcuni cittadini si trovano senza fissa dimora, sarebbero tutti quei cittadini figli, mariti o mogli che vogliono rientrare nella loro residenza famigliare e che i Municipi (altri incapaci) negano loro la residenza  in quanto non autorizzati dall’Ater.

Il gioco infernale è che l’Ater prima di sei o più mesi non ti da nessuna autorizzazione e pertanto i cittadini sono senza fissa dimora in quanto cancellati dalla residenza precedente.