Chi sono

2302_1077427383371_7419_n

Annamaria Addante nata a Roma il 13 Maggio 1944 diploma di scuola media superiore, attestato di esperta in pari-opportunità, attestato sulla comunicazione.

Funzionaria Direttivo (D4) della Regione Lazio. Capo della segreteria Assessore Cacciotti, Capo segreteria Vice Presidenza Assessore Lionello Cosentino del PCI.

E’ stata dirigente sindacale CGIL della Regione Lazio.

E’ stata Segretaria della Funzione Pubblica CGIL Roma EST, fino alla sua elezione alla circoscrizione.

Esperta delle problematiche dello IACP-ATER.

Promotrice presso la regione Lazio delle modifiche alla legge regionale 42/91 e della legge 36/96.

Nel 1994 Fondatrice e Presidente Associazione inquilini e proprietari ATER (exIACP).

Eletta per la prima volta alla circoscrizione VIII è stata vice-presidente con delega al bilancio, commercio , personale.

Rieletta nel 2001 è stata presidente della commissione decentramento e regolamento, vice presidente commissione cultura e commissione delle elette, commissario commissione università Tor Vergata.

Eletta di nuovo nel 2006 è stata capo gruppo della Lista Civica per Veltroni, Presidente del Consiglio del Municipio Roma delle Torri, commissario commissione servizi sociali , urbanistica e università Tor Vergata,  fino ad aprile 2008.

Si è prodigata per realizzare il parco di via Sisenna, ha fatto stanziare i fondi per realizzare la cancellata a protezione del parco e ha fatto installare ulteriori giochi e nel 2008 la videosorveglianza; ha difeso energicamente l’area di pregio monumentale ed archeologica di viale P. Togliatti dall’insediamento improprio e mai autorizzato del Teatro Tenda, si è battuta per far inserire nella finanziaria regionale del 2005 l’ulteriore abbattimento del 10% sull’acquisto degli alloggi Ater, ha realizzato l’illuminazione in Via M. Stazio Prisco (al buio da 30 anni), in via Bompensiere, al Parco Mancini, ha imposto allo IACP di asfaltare via M. Stazio Prisco e via E. Canori Mora, ha fatto asfaltare dal Comune via Pietro Sommaria, ha fatto stanziare i fondi per ristrutturare il teatro ex Enaoli di Torre Spaccata, ha realizzato il giardino dell’asilo di via Belon, ha realizzato il bando di concorso per il mercato di Ponte di Nona, ha realizzato la rotonda a piazza Sor Capanna, ha inoltre realizzato attraverso una trattativa con l’ufficio del territorio il declassamento degli alloggi dell’Ater di Torre Spaccata per consentire agli assegnatari l’acquisto degli alloggi.

Ha fatto stanziare dal Consigliere Alagna 50.000 euro per ristrutturare il Parco di Viale dei Romanisti, riattivare la fontana, realizzare un piccolo anfiteatro all’interno del parco e far attivare la videosorveglianza che aveva fatto installare.

Contatti:
Email: am.addante@tin.it
Tel.: 06.23239827 dalle 17 alle 19 del lunedì oppure 3394581140 dalle 9.30 alle 17.00 dal lunedi al venerdi.

Studio legale Avv.to GALEANI Stefano via XX Settembre n.4 telef. 06/4817341 previo appuntamento.

PER APPUNTAMENTI PRESSO L’ASSOCIAZIONE CHIAMARE AL 3394581140, SI RICEVE SOLO SU APPUNTAMENTO e soltanto il lunedì.

Lascia un commento

————————————————————————————————————-

649 pensieri su “Chi sono

  1. Maurizio Valeriani

    Buongiorno, nel 1973 mio padre che purtroppo non c’e’ piu’, ha acquistato un alloggio ex incis, a riscatto, con pagamento delle rate per 20 anni fino al 1993, rate che poi ha continuato a pagare regolarmente mia madre anche lei purtroppo scomparsa nel 2012. Adesso noi figli eredi abbiamo messo in vendita la casa (non c’e’ il diritto di prelazione), abbiamo trovato un acquirente ma il notaio ci chiede, oltre alla documentazione di rito che abbiamo, anche la ricevuta dell’ultima rata del riscatto pagata o comunicazione dell’avvenuta estinzione del riscatto, che non troviamo fra le carte di mamma, come possiamo fare?
    Grazie anticipato per la risposta Maurizio

  2. addante Autore articolo

    E NA PAROLA….Perché LA BANCA NON CREDO CHE ABBIA ANCORA TALE DOCUMENTAZIONE ESSENDO PASSATI 24 ANNI, MA CI POTETE PROVARE OPPURE UN TENTATIVO ALL’ATER DI ROMA CHIEDENDO UNA COPIA INTEGRALE DEL FASCICOLO DELLA VENDITA A VALLE AURELIA 286 h DOTT.SSA DE DENARO 06 68842684 PROVATECI UN PO AUGURI

  3. addante Autore articolo

    FORSE E’ PIU’ FACILE FARE 13 AL TOTOCALCIO, MA SE HAI PAGATO A RATE ALL’ATER PUOI RICHIEDERE SE LO HANO ANCORA ESSENDO PASSATI 24 ANNI IL FASCICOLO INERENTE LA VENDITA CON TUTTI I PAGAMENTI E LA LIBERATORIA TELEFONA ALLA DOTT.SSA DE DENARO ALLO 0668842684 E IN BOCCA AL LUPO

  4. addante Autore articolo

    TELEFONATE ALLA GIORNALISTA DEL CORRIERE DELLA SERA CHE OGGI HA SCRITTO CHE TUTTO VA BENE ALL’ATER DI ROMA

  5. addante Autore articolo

    INNANZITUTTO LE CASE DELLE POSTE SONO SOTTO LA LEGGE 560/93 PER CUI DEVE ASPETTARE 10 ANNI E SULLE CASE DELLE POSTE NON C’E’ DIRITTO DI PRELAZIONE
    POI LEI LO PUO’ VEDERE LEGGENDO IL ROGITO DI ACQUISTO.
    PERCHE’ MI CITA LO IACP?

  6. addante Autore articolo

    SE HAI SEMPRE PAGATO TUTTO E PUOI DIMOSTRARE CON PERIZIA GIURATA I LAVORI CHE HAI FATTO PUOI RICHIEDERNE IL RIMBORSO,MA DOVRAI ANDARE IN GIUDIZIO

  7. addante Autore articolo

    IO ME LO AUGURO E LO ASPETTO SE SIETE TUTTI DISPONIBILI IO VI SOSTENGO PERCHE’ DOPO 12 ANNI NON SI PUO’ RISPONDERE CHE NON HAI DIRITTO.

  8. giulia

    Gentile Dott.ssa Anna Maria,

    mi è arrivata da parte dell’ATER con raccomandata e ricevuta di ritorno la comunicazione della decadenza dell’utilizzo dell’alloggio in base al recente censimento 2016 per superamento del limite di reddito fissato dalla Regione Lazio per due anni consecutivi a meno che accetti il nuovo canone e paghi gli arretrati dovuti.
    Ora leggendo la sua comunicazione: ATTENZIONE AL MODULO!!!!, anche io avevo avuto dei dubbi.
    1) La lettera è datata con un timbro autoinchiostrante e il numero del protocollo è scritto a mano.
    Ma tutte le Pubbliche Amministrazioni, quindi comuni territoriali, aziende territoriali etc. non hanno l’obbligo del protocollo informatico?
    Lo diceva il DPR del 20 ottobre 1998 N. 428 “Regolamento per la tenuta del protocollo amministrativo con procedura informatica”. Quest’ultimo è stato abrogato e sostituito con il DPR del 28/12/2000 n. 445. Naturalmente dal 2000 sono stati fatti degli aggiornamenti alla legge in merito.
    La normativa dice che tutta la documentazione sia cartacea, ossia inviata per corrispondenza e/o telematicamente: in entrata, uscita ed interna deve essere protocollata informaticamente altrimenti non ha nessun valore amministrativo, giuridico ed economico.
    2) Nella comunicazione non viene mai citato: canone concordato, ma fa solo riferimento all’Art. 50, comma 3 etc.
    Le uniche espressioni sono: nuovo canone. Perchè se si aggiungeva concordato il computer andava in tilt?
    3) Vai a leggere il modulo e trovi: accettazione canone in deroga. Ma la legge non fà riferimento a quello concordato? Forse l’ATER sta continuando ad usare dei moduli obsoleti!
    4) Navigando sul portale dell’ATER non c’è nessuna specifica riguardante il canone in deroga, anche utilizzando lo stesso motore di ricerca, ma c’è quello concordato.

    A questo punto il canone concordato che differenza ha rispetto al il canone in deroga?
    Io sapevo che la normativa riguardante canoni a patti in deroga è stato abrogato insieme all’equo-canone.

    Le invio i miei più cordiali saluti. Con stima. Giulia

  9. addante Autore articolo

    ho girato la sua giusta domanda al commissario bia e.mail aspettiano una risposta sempre che si degnino di darcela, ma le posso dire che per me lei ha perfettamente ragione

    Gentile Commissario
    Le giro questa domanda che è arrivata sul mio blog che mi sembra pertinente, la giro a Lei perché credo sia l’unico che possa dare una risposta corretta in merito, la ringrazio
    Distinti saluti
    Annamaria Addante

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *